lunedì, 26 giugno 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Marco Andreini:
Il rinnovo contrattuale che rimette in corsa l’Italia
Pubblicato il 02-12-2016


Mentre il paese si divide sul Referendum il movimento dei lavoratori ritrova la sua unità nel Pubblico impiego e nell’industria attraverso rinnovi contrattuali che riguardano 5milioni di lavoratori.
Un anno fa questo risultato il paese poteva solo solo sognarlo, il governo si limitava ad incontrare nei ritagli di tempo le organizzazioni sindacali ritenendole come non più rappresentative e vero ostacolo al cambiamento in particolare nella pubblica amministrazione.
Non c’è alcun dubbio che a partire dall’intesa unitaria sulle Pensioni si stia assistendo ad una profonda svolta da parte del governo nei confronti delle organizzazioni sindacali dei lavoratori che da ostacolo vengono considerati interlocutori fondamentali e attori principali del cambiamento.
Aver firmato dopo anni di attesa un contratto unitario che aumenta lo stipendio dei bassi livelli e introduce contrattualmente il merito e la produttività nel pubblico impiego è un grandissimo risultato che non può essere messo in secondo piano solo perché succede a tre giorni dal voto di domenica.
Allo stesso modo assume grandissimo valore il primo contratto nazionale unitario dei Metalmeccanici che definisce i vari livelli di contrattazione e che pone come baricentro del contratto il Welfare.
Il Psi ha sempre considerato l’unità del mondo del lavoro come un altissimo valore, anche contro coloro che ritenevano che solo un’organizzazione sindacale potesse avere titolo per difendere i lavoratori e un sindacato unito che guarda al futuro non può che rappresentare la premessa indispensabile per rimettere in corsa l’Italia.

Marco Andreini
Responsabile Psi Welfare

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato siria UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento