giovedì, 29 giugno 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Cristian Rullo
Un anno di socialismo sul web
Pubblicato il 01-01-2017


E’ passato ormai un anno da quando il segretario regionale mi ha affidato l’onore (ma anche l’onere) di gestire il sito web dei socialisti lombardi, sito web che ha come obiettivi quello di diventare la casa virtuale di tutti i socialisti della lombardia e di permettere al partito di comunicare in maniera più efficace e rapida con tesserati e simpatizzanti.

Appare infatti evidente come nell’epoca attuale le idee e gli ideali socialisti, sempre validi oggi ancor più di ieri, richiedano strumenti adeguati per essere portati all’attenzione del grande pubblico: non è più (solo) tempo di comunicati stampa sui giornali e di volantini, come insegna la rilevante presenza sulla scena politica nazionale di alcuni movimenti populisti che si sono imposti praticamente solo per mezzo del web.

Presenza che è non solo di esempio ma anche di monito: vuoti ideali ampiamente diffusi sul web hanno più forza di ideali e di idee tramandate solo per mezzo degli strumenti abituali della politica del secolo scorso, anche solo a causa della platea sconfinata di cui si dispone con un post su un blog o su un sito.

L’esigenza è quella di innovare per non sparire, di usare gli strumenti moderni per farsi conoscere e per diffondere le idee socialiste a quante più persone è possibile.

Tutto ciò assodato, può apparire un po’ controtendenza la scelta di innovare partendo dal sito web anziché dai social (dove comunque siamo già presenti ed attivi).Il motivo è che i social per loro stessa costituzione nascono per una comunicazione mordi e fuggi, le notizie si disperdono nel mare dei cosiddetti “Big Data” e diventa difficile cercare oggi contenuti pubblicati ieri. Un sito web istituzionale al contrario è uno spazio dedicato dove i contenuti sono ordinati e facilmente fruibili in qualsiasi momento si desideri accedervi.

Uno spazio web dedicato a tutte le federazioni della Lombardia rappresenta un privilegiato punto di partenza per esplorare e conoscere le attività del partito: qualsiasi visitatore che vorrà informazioni specifiche su una federazione sa (o saprà) che le troverà su www.psilombardia.it , nella sezione dedicata a quella federazione. Ma non solo, per razionalizzare la comunicazione agli indirizzi mail personali di difficile memorizzazione si sono sostituiti degli indirizzi mail più specifici per ogni federazione (ad esempio lodi@psilombardia.it ), cosa che consente anche di non legare la comunicazione della federazione al segretario regionale cui l’indirizzo privato apparteneva. Il risultato è che cambiando il segretario di una federazione non sarà più necessario trasmettere nuovi indirizzi mail di riferimento.

Per conseguire l’ambizioso obiettivo di pubblicare i contenuti massivamente e continuamente si è deciso di permettere ad ogni federazione di pubblicare autonomamente sul sito (nello spazio ad essa dedicato) articoli ed eventi,  con l’eventuale supporto del sottoscritto per la fase di avvio delle attività e di gestione degli eventuali (pochi, per fortuna) problemi.

 I risultati, a distanza di un anno, ci hanno dato ragione anche se molto c’è ancora da fare.

Innanzitutto, il rating su Google ci colloca come 4° risultato (in prima pagina quindi) ricercando “Partito Socialista Italiano”, ovviamente dopo il sito istituzionale del partito ma prima di qualsiasi altro sito dedicato al socialismo in Italia. E’ un grande risultato, merito degli sforzi di tutti, ma soprattutto è una enorme opportunità per farci conoscere quella che ci viene offerta.

Inoltre, le analisi dei dati del traffico sul sito per il solo mese di Dicembre ci dicono che abbiamo ricevuto 358 visite di utenti per un totale di 966 pagine consultate. A conferma del dato relativo al rating, di queste visite ben 132 sono il risultato di ricerche effettuate su Google.

Sono dati importanti, che confermano che il sito è fruito e che vale la pena di fare un ulteriore sforzo perché innovare è facile, quello che è difficile è confermarsi ma soprattutto migliorarsi.

Innanzitutto, i contenuti. Il sito vive dei contenuti che vengono prodotti dalle Federazioni, se abbiamo delle federazioni molto attive in tal senso (quella di Milano su tutte) ce ne sono pure molte che latitano. E’ necessario fare uno sforzo, il web è il regno dei giovani e per richiamarli ed aggregarli è necessario parlare il loro linguaggio ed usare i loro strumenti di comunicazione. Altrimenti il risultato inevitabile sarà il calo dei tesserati e la scomparsa del partito dall’opinione pubblica: giusto ieri parlando al lavoro uno dei miei responsabili mi ha detto che non sapeva che il partito socialista fosse ancora attivo.

Oltre a questo, ritengo che nel prossimo anno dovremo esplorare anche le ulteriori opportunità che offre il web per integrare i servizi che possiamo offrire ai nostri visitatori  e creare una sinergia tra noi ed il sito nazionale per la condivisione di contenuti e la creazione di un network socialista.

Obiettivo ambizioso, certo. Ma nulla è impossibile se ci impegniamo tutti quanti insieme. Chiudo augurando a tutti un ottimo anno nuovo, ricco di soddisfazioni e di gioie.

Cristian Rullo

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato siria UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo

Lascia un commento