martedì, 21 novembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Cristina D’Avena con la DBDays Band e il coro Voices of Heaven
Pubblicato il 17-01-2017


cristina-d-avena“Credo di essere una persona estremamente sincera, un’artista che canta da una vita. Ho iniziato poi con le sigle negli anni, 80 ed ancora oggi canto e faccio concerti con tantissimo pubblico, ci divertiamo ed è una festa continua. Penso che più che un vero e proprio segreto ci sia il carattere e il modo di essere.

Sono una persona semplice, tranquilla, una persona che ama tantissimo il proprio lavoro e cerca di rispettare moltissimo i fans o chi comunque mi ama e che mi ha permesso di arrivare fin qui. Non sarei nessuno se non avessi avuto un seguito così importante. Ed è normale che io abbia un particolare riguardo per chi mi ama e mi segue da tantissimi anni e penso che questa sia una delle particolarità che mi avvicina al pubblico e che fa sì che il pubblico continui ad amarmi dopo tanto tempo. E che faccia sì che anche i piccoli che iniziano solo ora a conoscermi mi amino. Essere se stessi sempre e comunque, in qualunque momento, anche con il passare del tempo. Essere serena, umile, ma soprattutto essere vera”.

È questo quanto dichiara Cristina D’Avena per presentare il suo prossimo concerto romano all’Atlantico Live il 28 gennaio, in occasione del quale vedremo la regina delle sigle tv in una versione nuova, meno dissacrante rispetto a quando calcava i palchi con i Gem Boy, ma al tempo stesso gioiosa, divertente e ironica con un’orchestra di 20 musicisti ad accompagnarla per più di due ore di imperdibile live in compagnia di una delle più amate icone italiane.

“E’ un concerto di sigle di cartoni pure, così come ce lo aspettiamo” continua la cantante, “ovviamente con delle sonorità moderne. Sul palco saremo in 20, non siamo proprio pochi. Il coro è molto numeroso e ti dà il giusto colore, il giusto sapore, è bellissimo. E quando senti il pezzo con il coro dal vivo ti emoziona, E’ un concerto, secondo me, molto emozionante e che ti porta indietro nel tempo e che ti riporta a quando eri bambino”.

Un salto nel passato unico, da vivere questa volta anche con la famiglia, piccoli e adolescenti, adulti e amanti della buona musica per rivivere l’infanzia…con nuovi arrangiamenti e una nuova anima, sotto il segno della festa e della spensieratezza.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento