martedì, 28 febbraio 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Enzo Maraio
Ripartire dai territori per ridare forma alla visione riformista
Pubblicato il 18-01-2017


Alla vigilia di un imminente e determinante fase congressuale per il PSI si avvicina il tempo di tirare le somme. Nel corso delle elezioni degli ultimi anni abbiamo confermato amministratori locali e regionali, in alcuni casi duplicato o triplicato il numero di eletti. Non ultime le elezioni provinciali: i socialisti tornano dopo dieci anni nel consiglio provinciale di Salerno, eleggono in moltissime province tra cui Potenza e Brindisi e conquistano percentuali a due cifre a Frosinone. Il dato delle provinciali, con il nuovo sistema di voto introdotto con la riforma “Delrio”, ci consegna l’immagine di un partito che cresce nei territori, che si radica nei comuni di ogni provincia e che attira continuamente l’attenzione di sindaci ed amministratori.

La forza dei socialisti, da sempre, è stata il dialogo con i territori, con i dirigenti e con gli amministratori: da loro ripartiamo per il rilancio di un’idea, di una ideologia che non ha altra casa se non la nostra.

E non è un caso che proprio in questi giorni la Segreteria nazionale approverà un tesseramento positivo, concluso senza proroghe e in tempi di grave crisi dei partiti e della politica.
20.500 socialisti preferiranno discutere di idee e progetti del partito negli organi previsti dallo statuto e non nei tribunali.

In alcune regioni abbiamo incrementato del 50% il numero degli iscritti ed aumentato i voti e il numero degli amministratori locali, conseguenza senz’altro di una ritrovata e rinnovata classe dirigente che, con un lavoro certosino, ha riunito e riportato sotto il nostro simbolo molti socialisti che negli anni hanno seguito percorsi diversi e che, perseguendo una linea di crescita unitaria all’insegna del riformismo, è impegnata quotidianamente sui territori per far rinascere nuovamente, nell’orgoglio degli italiani, il sogno del riformismo europeo.

Un sogno rivolto soprattutto ai giovani ai quali tramandare i nostri valori per lasciare alle future generazioni un ideale che, seppure è il più antico d’Italia, è l’unico che ancora oggi prova con serietà a dare risposte concrete ai territori e alle classi sociali disagiate.

Enzo Maraio

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento