martedì, 25 settembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Ferrovie. Psi: Aumenti così elevati senza giustificazione
Pubblicato il 17-01-2017


“Gli aumenti delle tariffe degli abbonamenti al Frecciarossa, già annunciati da Trenitalia, sono spropositati, soprattutto perché ledono il diritto alla mobilità di migliaia di cittadini che ogni giorno si spostano per andare a lavorare.” Così in una nota la capogruppo socialista alla Camera, Pia Locatelli e il capogruppo del Psi in commissione giustizia al Senato, Enrico Buemi, nel giorno in cui diventano operativi gli aumenti degli abbonamenti al servizio dell’Alta Velocità di Trenitalia su numerose tratte nazionali.

“Abbiamo incontrato il vice ministro Nencini – aggiungono i parlamentari che si sono rivolti al vice ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti – per ottenere urgentemente delle spiegazioni.  Il vice ministro Nencini ha condiviso con noi la considerazione che ‘aumenti così elevati non trovano giustificazioni’ e ha aggiunto che ‘vanno tutelati innanzitutto i pendolari che ogni giorno si muovono per  andare a lavoro’. Nencini ci ha inoltre assicurato – hanno aggiunto Locatelli e Buemi – che quanto prima ne discuterà con il Ministro Delrio per evitare che questa decisione – se Trenitalia non decidesse di fare un passo indietro –  possa portare delle ulteriori stangate per cittadini”

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento