sabato, 18 novembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Adalberto Andreani:
Un nuovo anno… di scontri
Pubblicato il 08-01-2017


Caro Direttore,

Credo che con il 2017 si inizia un’era cruciale per l’umanità. Da una parte TRUMP ( del quale avevo paventato e previsto il successo su AVANTI lettere 23.05.16-10.11.2016 ) dall’altra PUTIN…. USA ed URSS, forse troveranno un nuovo equilibrio, ma è tardi?
Dice un vecchio proverbio, tra i due litiganti…il terzo gode!
Gli USA hanno fallito con il mito della frontiera e la scoperta di nuovi mondi da colonizzare: speranza per l’umanità del dopoguerra.
La Russia ha fallito col comunismo burocratico degli scorsi decenni ed ormai da tempo.
Entrambe hanno perso prestigio, perché si è visto che nè comunismo nè capitalismo sono in grado di risolvere i problemi dell’umanità. Entrambe le antagoniste di un tempo, hanno adesso la tendenza a chiudersi in difesa, pugilisticamente a guardia stretta- chiusa, in un mero nazionalismo e protezionismo nostalgico del passato.
Intanto in questi anni è progredita la potenza CINESE, che deve far paura ad entrambe le potenze, che l’hanno sottovalutata a lungo. Si arriverà DUNQUE ad un conflitto?
La CINA è composta da miliardi di persone ed il quadro che si prospetta non è rassicurante, per chi intende sfidarla economicamente e militarmente.
In questo ambito, non rassicurante, decisiva sarebbe l’EUROPA, LA VECCHIA EUROPA con la Sua tradizione SOCIALISTA LAICA AVANZATA, e quella CRISTIANO-SOCIALE. L’incontro di queste due componenti, potrebbe effettivamente favorire la pace nel mondo, soprattutto alla luce dell’opera SOCIALE che stà svolgendo all’uopo PAPA FRANCESCO.
L’augurio dunque è che si proceda verso GLI STATI UNITI D’EUROPA, allontanando egoismi anacronistici.
Buon 2017.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento