lunedì, 24 luglio 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Antonio Ciuna:
Brexit, le ripercussioni
devono ancora arrivare
Pubblicato il 10-01-2017


Gentile Direttore Mauro Del Bue,

Seguendo attraverso la stampa,la radio e la TV i commenti di alcuni giornalisti in merito all’uscita dalla Comunità Europea della Gran Bretagna che secondo loro, non avrebbe arrecato nessun turbamento nell’economia europea, devo far notare che se al momento  non si sono avute ripercussioni negative nell’economia è perché il mondo finanziario e il Capitalismo in genere  è sempre  molto duttile ai fenomeni economici e trova sempre la soluzione per superare eventuali e temporanee difficoltà operative.

Le ripercussioni economiche negative  purtroppo, avverranno nel tempo per molte  nazioni europee e in particolar modo per i Paesi più deboli economicamente, che, fra l’altro, oltre ad avere un alto debito pubblico, non hanno ancora attuato le riforme per rimodernare il proprio Paese e sono carenti  di importanti infrastrutture. che solo con il contributo della stessa Comunità potranno essere realizzate nel tempo.
 Voglio sperare che il fenomeno della BREXIT non si verificherà in altri Paesi della Comunità Europea,altrimenti assisteremo allo sfascio della stessa Comunità e si butteremo alle ortiche e i grandi ideali dei Padri Fondatori della Comunità Europea nonché i tanti anni di  duro e difficile lavoro delle Commissioni Parlamentari  e delle Istituzioni della stessa Comunità  e dei Parlamenti Nazionali per attuare una comune politica economica ed estera.  Come ripeto però ,l’errore più grave è stato commesso negli anni passati dai Leader e dai Politici di molte Nazioni Europee,in particolare modo dalla Francia e dai  Paesi Bassi che solo  per egoismo e per discutibile prestigio nazionale hanno impedito,a seguito bocciatura referendaria, che l’Europa si dotasse di una valida Costituzione che avrebbe consentito un governo europeo unitario e autorevole per attuare una unica politica estera e realizzare comuni  istituzioni per rendere operative le politiche sociali ed economiche e dei diritti umani,valori irrinunciabili per ogni Paese che ha a cuore la democrazia.
Sono lieto di apprendere che l’esponente più autorevole del movimento politico di 5 Stelle si è deciso, con il consenso dei suoi sostenitori,di distaccarsi, nel Parlamento Europeo , da un gruppo politico contrario alla politica europea per aderire ad altro gruppo politico che sostiene la politica dell’euro.Meglio tardi che mai.
I pericoli di gran lunga  maggiori che gravano in massima parte in Europa ,in Asia,Africa ed in Medio Oriente,provengono dal terrorismo  attivato dall’ISIS ,organizzazione terroristica che si ispira ad un Allah che ha per obbiettivo la eliminazione fisica degli infedeli che non si convertono alla religione dell’Islam .
Per affrontare tale gravissimo pericolo è necessario che quanto prima si realizzi un trattato di pace tra Israele e la Palestina che consente ai palestinesi di avere un proprio territorio e una propria Nazione e nel contempo  garantisca gli israeliani un maggiore sicurezza da atti terroristici provocati dagli estremisti palestinesi. Inoltre è importante che l’Europa , gli Stati Uniti d’America,la Russia  e tutte le altre Nazioni del mondo seguano una politica comune per fronteggiare il nuovo terrorismo con mezzi più idonei e con più efficaci scambi d’informazioni.
Attivare altre politiche che favoriscono alcuni popoli a scapito di altri popoli,verrebbero interpretate dal mondo arabo e dai musulmani come una grava provocazione foriera di ulteriore violenza e alimenterebbe il terrorismo per un tempo indefinito.
Cordiali saluti
Antonio Ciuna
bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato siria UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento