venerdì, 24 novembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Serie A. Top & Flop: vincono le big, la Lazio non resta ‘Immobile’
Pubblicato il 10-01-2017


Turno favorevole per le prime 7 della classe: tutto facile per la Juventus, successi nel finale per Milan, Inter, Napoli e Lazio che ritrova dopo oltre due mesi i gol del suo bomber. In basso 3 punti d’oro per l’Empoli nello scontro diretto contro il Palermo. Vediamo i top & flop di questa 19esima giornata, l’ultima del girone d’andata.

immobileTOP – Al terzo posto Ivan Perisic: decisiva la doppietta dell’esterno croato nel successo 2-1 dell’Inter sul campo dell’Udinese. Un bel segnale: i nerazzurri non dipendono soltanto dai gol di Icardi. A proposito di doppiette, al secondo posto troviamo il “Papu” Gomez: nel 4-1 dell’Atalanta sul campo del Chievo l’argentino firma una doppietta in 23’ che spiana la strada per l’importante vittoria degli orobici. Ma merita il primato Ciro Immobile che, grazie a un gol da vero centravanti, regala proprio nei minuti finali 3 punti d’oro alla sua Lazio, bloccata fino ad allora sullo 0-0 da un generoso Crotone. L’ex attaccante del Torino non segnava dal 30 ottobre: con il nuovo anno il digiuno è finito.

FLOP – Restando su Lazio-Crotone, il compito per i biancocelesti poteva essere più agevole se nel primo tempo Lucas Biglia avesse segnato il rigore che invece ha spedito sulla traversa (probabilmente sta ancora tremando). Dall’argentino, sul gradino più basso del podio, un grazie speciale a Ciro Immobile. Al secondo posto Pepe Reina: fa ancora discutere l’episodio in Napoli-Sampdoria in cui, sul punteggio di 0-1, è stato espulso il difensore doriano Silvestre, reo di aver disturbato il portiere azzurro durante il rinvio. Per l’argentino secondo giallo e cartellino rosso, ma è sembrato chiaro da subito che il contatto fosse minimo e decisamente accentuato con furbizia dall’estremo difensore spagnolo. Gli azzurri di Sarri vincono 2-1 all’ultimo secondo e negli spogliatoi scoppia l’ira del presidente blucerchiato, Massimo Ferrero, che ora chiede a gran voce la moviola in campo. E infatti al primo posto troviamo gli arbitri, probabilmente con la testa ancora alle vacanze natalizie. Oltre a questo errore in Napoli-Sampdoria di Di Bello, si fa fatica a comprendere perché non sia stato dato da Rizzoli un rigore solare al Genoa nella partita contro la Roma (contatto Strootman-Rigoni), vinta 1-0 a Marassi dai giallorossi. Weekend da dimenticare per i nostri fischietti.

Francesco Carci

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento