mercoledì, 20 settembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Top & Flop.
Falcinelli show, la Lazio fallisce il test d’Inglese
Pubblicato il 30-01-2017


La Juventus vince 2-0 sul campo del Sassuolo e approfitta dei passi falsi di Roma (sconfitta a Genova dalla Sampdoria) e Napoli (solo 1-1 in casa contro il Palermo). L’Inter ottiene la settima vittoria consecutiva e scavalca al quarto posto la Lazio, beffata all’Olimpico dal Chievo. In coda poker del Crotone all’Empoli grazie a una tripletta del proprio attaccante, protagonista della nostra graduatoria. Vediamo i top & flop di questa giornata

falcinelliTOP – Al terzo posto Gonzalo Higuain. L’attaccante argentino ha aperto le marcature nel successo 2-0 della Juventus al Mapei Stadium contro il Sassuolo: il Pipita è andato a segno per la sesta partita consecutiva. Se i bianconeri in estate hanno deciso di pagare la clausola al Napoli di 94 milioni un motivo ci sarà. Al secondo posto Roberto Inglese del Chievo. La vittoria dei gialloblu (dopo 4 ko di fila) per 1-0 in casa della Lazio porta la sua firma. Dura la vita per questi tipi di attaccante: di palloni pericolosi ne arrivano pochi, ma sta proprio nella loro bravura concretizzare le uniche azioni. E Inglese proprio così ha fatto, gelando i biancocelesti al 90’. Nota di merito anche per il portiere dei veneti, Stefano Sorrentino, che con una serie di grandi parate ha mantenuto la propria porta imbattuta. Sul gradino più alto c’è Diego Falcinelli. Finalmente un pomeriggio di festa per il Crotone, che ha superato 4-1 l’Empoli riaccendendo le speranze salvezza, con i toscani ora distanti 8 punti. L’attaccante dei calabresi ha segnato una tripletta, portandosi così il pallone a casa, e con i suoi gol l’impresa di restare nella massima categoria potrebbe non essere più un miraggio per la squadra di Nicola.

FLOP – Da protagonista a San Siro a colpevole al San Paolo. Parliamo di Lorenzo Insigne: reduce dal gran gol la scorsa giornata contro il Milan, l’attaccante campano ha fallito una rete fatta nel finale della gara pareggiata 1-1 dal suo Napoli contro il Palermo. Per la squadra di Sarri un brutto passo falso e niente aggancio alla Roma in classifica alle spalle della Juventus. Al secondo posto il difensore della Roma, Thomas Vermaelen, con la collaborazione di Luciano Spalletti. Il tecnico giallorosso ha infatti preferito non rischiare il greco Manolas perché diffidato ed a rischio squalifica in vista della prossima gara contro la Fiorentina se avesse rimediato un cartellino giallo. Risultato: in campo il calciatore belga, visibilmente fuori forma, che ha combinato una serie di disastri nella sconfitta 3-2 contro la Sampdoria. Una scelta sciagurata, sicuramente lontana dalla mentalità di una grande squadra. Al primo posto, tornando a Napoli-Palermo, il portiere dei siciliani, Josip Posavec. Parliamo di un classe ’96, che in stagione ha dimostrato anche buone parate, però la papera sul gol del pareggio di Mertens è davvero incredibile: tiro debole che però l’estremo difensore sloveno si è fatto scivolare goffamente sotto le gambe. C’è da dire che Posavec poi si è riscattato con un paio di ottime risposte, ma i rosaneri, senza il suo errore, potevano fare il colpo grosso.

Francesco Carci

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento