lunedì, 11 dicembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Franco Piro. Nencini: “Socialista eretico e coraggioso”
Pubblicato il 20-02-2017


piroÈ morto a 68 anni a Bologna, sua città d’adozione, Franco Piro, ex parlamentare socialista e docente universitario.
Nato a Cosenza, è sempre stato in primo piano nella politica italiana degli anni ’70, specie a Bologna dove Franco Piro fu dirigente di Potere Operaio distaccandosene nel 1971 per protesta contro la militarizzazione del movimento. Entrò nel Psi a metà degli anni ’70, deputato dal 1983 al 1994 e presidente della commissione Finanze alla Camera tra il 1989 e il 1991. Esponente bolognese della corrente di Gianni De Michelis, fu uomo vicino anche a Bettino Craxi.
Nel 1994, in seguito alla dissoluzione del Partito Socialista Italiano, insieme ad altri esponenti del partito dà vita alla Federazione dei Socialisti, che nella lista Socialisti per la Libertà ottenne lo 0,46% nella quota proporzionale della Camera e non fu più ripresentata alle successive elezioni europee dello stesso anno.
Aderisce quindi al Partito Socialista e al Nuovo PSI, con il quale si candida a sindaco in occasione delle elezioni comunali a Bologna del 2004. Con le politiche italiane del 2006, Piro passa a I Socialisti di Bobo Craxi ed è capolista al Senato nella regione Emilia-Romagna, senza tuttavia essere eletto. Nel 2008 candidato alla presidenza della Provincia di Palermo per il Pd, fu pesantemente sconfitto da Giovanni Avanti (Udc): «A tutti avevo detto: mi voglio divertire, ma non mi ha portato bene».
Commosso il ricordo del segretario nazionale del Psi Riccardo Nencini: “Franco Piro è stato un parlamentare socialista eretico. Nei temi trattati e nel modo con cui li affrontava. È stato con noi fino a ieri. Attento alle questioni sociali e affascinato dalla politica come scelta di vita, aveva mantenuto una forte attenzione agli studi. La diversa abilità lo aveva reso più combattivo, coraggioso, irriducibile nei suoi convincimenti. Ci mancherai”.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. Franco mi è stato maestro, la sua vocazione pedagogica ed eretica, la debordante umanità ed il fascino del suo ragionare,colto, ironico, stringente sono oggi lame di dolore.
    Ciao Franco

Lascia un commento