giovedì, 27 aprile 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Giletti, ma non arrossisci?
Pubblicato il 08-02-2017


Massimo Giletti, fustigatore di italici costumi e in particolare alfiere dell’antipolitica, guadagna dalla Rai 500mila euro fissi a cui si sono aggiunti l’anno scorso altri 313mila euro di extra. Giletti in più trasmissioni, tra la quali una in cui se la prendeva col temerario Mario Capanna, prestatosi all’improbo confronto sui vitalizi parlamentari, scatenava anche le urla scandalizzate del suo pubblico contro i presunti privilegi dei politici. Bella faccia tosta, visto che coi soldi dei cittadini, la Rai é azienda pubblica, lui si gonfia il portafoglio otto volte più di un parlamentare e sedici volte di più di un ex parlamentare. Si dirà, ma Giletti deve far pubblico, e col pubblico aumenta la pubblicità dell’azienda. Anche un parlamentare, prima dei listini bloccati, doveva avere la gente dalla sua e mettere insieme molte preferenza per varcare il portone di Montecitorio. E’ vero che Vespa incassa molto di più e anche Santoro e perfino Insinna e Antonella Clerici, mentre la sola Annunziata lo tallona (con poco più di 400mila). Ma almeno loro non si scandalizzano di chi prende meno con un moralismo all’incontrario. Chissà che il buon Giletti davanti allo specchio non arrossisca… Ne dubito.

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento