sabato, 24 giugno 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Teatro di Documenti
e il campo di battaglia
di Madama Butterfly
Pubblicato il 16-02-2017


she_giappone.jpg (immagine JPEG, 589 × 385 pixel)La pluriennale collaborazione tra il Conservatorio di Frosinone e il Teatro di Documenti, diretto da Carla Ceravolo, che per il quinto anno consecutivo propone al suo pubblico, nella settimana di Carnevale, uno spettacolo di teatro musicale, offre ancora una volta agli allievi del “Licinio Refice” la possibilità di esibirsi a Roma in un’opera molto amata dal pubblico: Madama Butterfly di Puccini. Gli interpreti dello spettacolo sono allievi dei corsi di Canto e di Arte Scenica e Regia del Teatro musicale del Conservatorio di Musica “Licinio Refice” di Frosinone: in particolare il ruolo della protagonista sarà affidato per due repliche a un’italiana, Luana Imperatore, e per altre due repliche alla coreana Jina Hwang; il ruolo di Pinkerton sarà interpretato, per due repliche ciascuno, da Jaecheol Moon e Youngjun Choi: Minsuk Kim e Joonkyo Jeong si alterneranno nel ruolo del console Sharpless, Bogyeong Kang sarà Suzuki, Alessandro Della Morte vestirà i panni dello zio Bonzo, Junyuk Hyun e Yonghwan Lee quelli del faccendiere Goro; Cristian Iacobelli sarà il ricco principe Yamadori e altre allieve del Conservatorio daranno vita al coro delle amiche di Cio-Cio-San. La direzione musicale dell’opera è a cura di Silvia Ranalli; al pianoforte: Cecilia Paialunga e Jeongmi Lee; la regia è di Stefania Porrino. L’allestimento scenico e i costumi sono di Carla Ceravolo.

“In questa mia regia di Madama Butterfly – afferma la regista Stefania Porrino – prendendo spunto dall’idea dal creatore dell’originalissima struttura del Teatro di Documenti, Luciano Damiani, che ha inteso realizzare uno spazio teatrale che fosse in se stesso una testimonianza dell’evoluzione delle forme di spazio scenico che si sono succedute nei secoli. Ho voluto oggettivare il tema centrale dell’opera di Puccini e cioè lo scontro di due civiltà, quella giapponese e quella americana. Lo scontro tra Oriente e Occidente, secondo gli intenti di Puccini, non è solo uno scontro di mentalità ma anche e soprattutto un’opposizione dialettica tra due diverse tradizioni musicali, che nella fragile ma coraggiosa Butterfly trovano il loro campo di battaglia”.

Gli spettacoli si terranno presso il Teatro documenti a Roma giovedì 23 febbraio ore 20.45, sabato 25 febbraio ore 19.00, domenica 26 febbraio ore 17.30, martedì 28 febbraio ore 19.00.

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato siria UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento