venerdì, 15 dicembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Perugia. Psi: Necessario adeguamento strutturale della ferrovia centrale umbra
Pubblicato il 16-02-2017


Il consigliere regionale socialista Silvano Rometti annuncia la presentazione di una mozione sugli interventi della Giunta “volti a realizzare l’adeguamento strutturale della Ferrovia Centrale Umbra”. Nell’atto, Rometti mira ad impegnare l’Esecutivo di Palazzo Donini “ad avviare quanto prima i lavori, a partire dalla tratta Umbertide-Città di Castello, e ripristinare quindi condizioni di percorrenza e sicurezza tali da soddisfare la domanda di mobilità del territorio, in linea con gli obbiettivi fissati dal Piano regionale dei trasporti, approvato solo un anno fa dall’Assemblea legislativa”.

Il capogruppo socialista rileva che “il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha messo a disposizione dell’Umbria 51 milioni di euro per interventi di completo adeguamento strutturale della ferrovia regionale. In alcune zone, come quella dell’Alta Valle del Tevere, c’è l’interruzione della tratta ferroviaria Umbertide-Città di Castello, che determina il ricorso ad autobus sostitutivi. Mezzi sostitutivi che costituiscono un disagio oggettivo e sono costretti a muoversi in una situazione caratterizzata dal traffico su strada, che determina una conseguente incertezza sui tempi di percorrenza ed il mancato rispetto degli orari indicati”.

Per Rometti è “necessaria ed improrogabile l’attività di ripristino e di manutenzione della infrastruttura ferroviaria al fine di garantire un servizio in sicurezza ed efficienza, rispettoso degli orari indicati, con positive ripercussioni sulla qualità del trasporto e della vita lavorativa. Si avverte la necessità di garantire prospettive e soluzione di interventi in merito al ripristino della tratta ferroviaria Umbertide-Città di Castello e la ripresa del relativo servizio ferroviario. A breve, inoltre – conclude -, verranno avviati anche i lavori di adeguamento funzionale del tratto Ponte San Giovanni-Sant’Anna di Perugia, che determinerà un’altra interruzione del traffico ferroviario per un periodo di tre anni”.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento