mercoledì, 22 febbraio 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Luciano Masolini:
Testamento biologico.
Una libertà civilissima e di buonsenso
Pubblicato il 17-02-2017


Probabilmente a fine mese o al più nei primi giorni di marzo verrà posto all’esame della Camera il disegno di legge sul Testamento biologico. Un recente sondaggio ha evidenziato che la stragrande maggioranza dei cittadini italiani (60%) è fortunatamente in totale accordo con questa eventuale possibilità che, appunto, dovrebbe scaturire (me lo auguro vivamente) dal suddetto provvedimento. Le difficoltà per approvare una tale legge però non sono poche, purtroppo. Visto che se ne parla già da tantissimo tempo spero, comunque, che questa sia finalmente la volta buona. Offrire a tutti noi la facoltà di decidere cosa fare nel caso in cui il percorso della vita ci dovesse riservare sgradite sorprese la reputo cosa assai importante, anzi direi veramente preziosa. Non ci rimane che aspettare quindi, sperando che il disegno di legge non vada come al solito ad arenarsi in quelle tante lungaggini a cui questo Paese, suo malgrado, è ormai avvezzo. Lo ribadisco, essere rispettati e garantiti nelle nostre scelte – anche in situazioni particolarmente difficili e piene di sofferenza come a volte accade, purtroppo, proprio nel fine vita – non è cosa solo altamente positiva, è anche cosa civilissima e di buonsenso. Vedremo quello che succederà.

Luciano Masolini

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento