mercoledì, 17 ottobre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Mario Guidetti:
Parco Pertini, si aggrava
lo stato di abbandono
Pubblicato il 09-02-2017


Caro direttore,
Parco Pertini, solo silenzio. Nonostante interventi ed articoli di stampa in merito allo stato di assoluta distruzione ed abbandono del Parco  che si trova in via del Cantonazzo a Cavriago. Scrivo queste note di aggiornamento con la tristezza di chi ha frequentato quel luogo dove si svolgeva la Festa dell’Avanti!, un luogo di aggregazione dei “compagni”, parola bellissima che deriva dal latino, cum panem, “che mangia lo stesso pane”. Spazi che hanno visto dibattere di politica fra un buon piatto e leccornie cucinate dalle donne e dagli uomini della “squadra del Parco”. Non mancavano neppure i momenti di sano svago, di musica e di ballo. Insomma era un piacere irrinunciabile partecipare alla Festa.

Ora il Parco Pertini è un luogo desolato, in stato di abbandono con le erbacce che si sono appropriate di quegli spazi. Il parco è alla mercè di vandali che tutto hanno distrutto. Desolatamente, resta solo la scritta “Parco Pertini”.

Alle precedenti documentazioni fotografiche, aggiungo che lunedì pomeriggio, 7 febbraio, nel passare davanti al Parco Pertini, ho notato il cancello aperto, fra le inzuppate erbacce solchi di ruote di automezzi fino al penultimo capannone, poster di Camillo Prampolini calpestati ed abbandonati, esposti alle intemperie. Mercoledì mattina, 9 febbraio, il cancello era ancora aperto.

Tutti possono entrare, aggirarsi in quel luogo “distrutto”, continuare ad aggiungere “vandalismo al vandalismo”, prelevare impunemente ciò che si vuole. Se il silenzio continuerà, nulla più ci sarà di ostacolo, per “romperlo noi  cominciando col dire che….” (e tutto sarà documentato)

Ad maiora

Mario Guidetti
Socialista prampoliniano
portavoce tavolo Hemingway

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento