mercoledì, 13 dicembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Taxi. Da Governo disponibilità a trovare la soluzione
Pubblicato il 20-02-2017


taxi“I tassisti svolgono un servizio pubblico. Da quando è iniziata la protesta sono numerosi i disagi che si sono creati, soprattutto nelle grandi città, a discapito dei cittadini”. Lo ha detto il vice ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti e segretario del Psi Riccardo Nencini che ha ribadito “la disponibilità del Governo a trovare la soluzione per un percorso che regolamenti la materia”. “Abbiamo risposto all’appello delle associazioni di rappresentanza dei taxi a sederci attorno a un tavolo, martedì prossimo, per un  confronto aperto”, ha aggiunto. “Rivolgo anche io un appello a chi prosegue nella protesta, prima che avvenga l’incontro: assicurate il servizio”, ha concluso.

Intanto prosegue la protesta. Per il quinto giorno consecutivo il servizio taxi è fermo a Roma. La categoria protesta dopo la votazione di un emendamento a firma Lanzillotta-Cociancich contenuto nel Milleproroghe che, per i tassisti, “deregolamenta il settore”. Vengono garantiti i servizi per gli utenti disabili e da e per gli ospedali. La protesta iniziata a Roma e a Milano si è allargata a altre città. I tassisti si sono fermati da oggi anche a Napoli, trasformando lo stato di agitazione proclamato nei giorni scorsi in una assemblea “spontanea e permanente” decisa in attesa degli esiti.

Stessa situazione a Torino dove i tassisti hanno deciso di riprendere la protesta interrotta giovedì pomeriggio. Il blocco spontaneo delle auto bianche riguarda tutta la Città metropolitana, aeroporto compreso, e proseguirà fino all’incontro di domani. “Domani – ha detto il ministro Delrio – ci vedremo perché c’è una situazione da lungo tempo non regolamentata” sul fronte dei tassisti. Dobbiamo metterci a sedere per fare una regolamentazione finalmente seria che tolga provvisorietà all’attuale situazione”. Il ministro ha sottolineato poi come ci sia “bisogno di garanzie, da un lato sui diritti dei cittadini e dell’altro anche sui diritti di chi ha investito nella propria  azienda, che sono i tassisti”

Da tutta Italia domani arriveranno molti tassisti in concomitanza con l’inizio della discussione alla Camera del Milleproroghe.  I tassisti, provenienti da Milano, Torino, Genova e Napoli solo per fare degli esempi, faranno sentire la loro voce accanto a quella dei colleghi romani.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento