mercoledì, 22 novembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

CERN: l’italiana Nucleco nel Progetto CLEAR, per rifiuti radioattivi
Pubblicato il 28-03-2017


nuclecoNucleco, società pubblica (gruppo Sogin) che opera nel settore dei servizi radiologici, della gestione dei rifiuti radioattivi e della bonifica di impianti nucleari e siti industriali, ha firmato nei giorni scorsi un contratto con il CERN, l’Organizzazione europea per la ricerca nucleare, per un servizio di supporto alla caratterizzazione radiologica nell’ambito del progetto CLEAR.

Nucleco è leader in Italia nel campo dei servizi radiologici, nella gestione dei rifiuti radioattivi e nelle attività di decontaminazione dei siti nucleari e industriali, vantando un know‐how unico, con punte di eccellenza nella caratterizzazione radiologica, nella pianificazione ed esecuzione di processi di decontaminazione e smantellamento e nello sviluppo ed implementazione di bonifiche ambientali
La Società è qualificata per la raccolta, il trattamento, il condizionamento e lo stoccaggio temporaneo dei rifiuti e delle sorgenti radioattive provenienti dalle attività di medicina nucleare e di ricerca scientifica e tecnologica.
Il contratto tra CERN e Nucleco è stato siglato al termine di una Price Enquiry a cui la società italiana è stata invitata a partecipare, insieme ad un ristretto numero di altri operatori europei qualificati del settore.

Per il Gruppo Sogin, l’acquisizione di un contratto di servizio presso il prestigioso centro del CERN di Ginevra, in particolare nell’ambito della radioprotezione e caratterizzazione radiologica, rappresenta un riconoscimento a livello europeo degli altissimi standard aziendali raggiunti. Tale acquisizione aggiunge una referenza di prestigio al curriculum di Nucleco.

Il nuovo contratto amplia, così, la presenza del Gruppo Sogin all’estero, aggiungendosi alle attività finora svolte in Russia, Repubblica Slovacca, Germania, Inghilterra, Belgio, Norvegia e presso il Centro Comune di Ricerca della Commissione Europea di Ispra (Varese).

Pier Paolo Palozzi

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento