sabato, 22 luglio 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Luciano Masolini:
L’Avanti! non si è mai fatto intimorire da nessuno
Pubblicato il 15-03-2017


Carissimo Del Bue, cari compagni redattori,
è assai ripugnante il minaccioso gesto che l’altra settimana ha colpito il luogo in cui esercitate il vostro lavoro. Non è certo la prima volta che si tenta vilmente di mettere a tacere la voce del socialismo italiano. Fortunatamente l’Avanti! però, anche di fronte alle peggiori difficoltà, non si è mai fatto intimorire da nessuno. Rimanendo così sempre costantemente ben fedele al suo importante ruolo. Quel ruolo che, con tanta forza, è tutto scritto proprio in quel suo impareggiabile nome. Con l’augurio che questo brutto episodio possa venire archiviato quanto prima, vi esprimo tutta la mia più viva e forte solidarietà. Saluti ed orgogliosi abbracci socialisti a tutti voi!

Luciano Masolini

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato siria UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. Carissimo Luciano
    Sono in tanti quelli che da anni si impegnano a mantenere nell’oblio la Storia Socialista e i Personaggi che l’hanno illuminata. Ci sono coloro che non vogliono pronunciare la parola Socialista in Italia ed emigrano in Europa per cingersi d’allori con quella parola.
    Ora vorrebbero addirittura distruggerne fisicamente anche la Casa. Se pensano di aspettare che muoiano tutti i Socialisti per impossessarsi del termine Socialista si illudono !! Io il giorno dell’attacco vandalico avevo proposto sull’Avanti che le principali Redazioni dei giornali e delle emittenti televisive fossero invitate dalla nostra Redazione alla denuncia e alla solidarietà verso i Socialisti e che i nostri parlamentari con una Mozione chiedessero la condanna del Parlamento a questi “SOLITI IGNOTI”
    Teniamo alta la denuncia e passiamoci il testimone in questa staffetta di difesa della nostra Storia e dei suoi simboli
    Un forte abbraccio da Nicola Olanda

Lascia un commento