martedì, 26 settembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Voucher. Nencini: “Senza regole, no al decreto”
Pubblicato il 22-03-2017


Pensioni-PolettiLa scorsa settimana il governo ha abolito completamente la normativa sui voucher con un decreto che rende nullo il temuto referendum promosso dalla Cgil ma aprendo allo stesso tempo una falla pericolosa nella normativa sul lavoro con l’eliminazione di un argine importante al lavoro nero. In attesa che il governo metta riparo a una “toppa” forse peggio del buco, la Cgil chiede che il decreto legge sull’abolizione dei voucher sia “tramutato in legge” senza modificazioni. Se ciò non fosse si riaprirebbe il tema del referendum. Poletti, in Aula per il question time, ha cercato, con qualche difficoltà, di fare chiarezza. L’utilizzo dei voucher già acquistati entro il 17 marzo, data di entrata in vigore del decreto legge che li ha abrogati, fino al 31 dicembre 2017, come previsto dallo stesso dl, “dovrà essere effettuato nel rispetto delle norme previgenti”. Ha detto il ministro del Lavoro aggiungendo che sul tema dei voucher “serve un punto di ragionevole equilibrio” e il governo intende “trovare in fretta una buona soluzione discutendo con i rappresentanti delle imprese e dei lavoratori”. “Un conto – ha proseguito – sono le famiglie, interessate a piccoli lavoretti, un conto le imprese a cui serve uno strumento agile, veloce, alla luce del sole e che dia tutele sia alle aziende che ai lavoratori”.

A chiedere di regolare la materia è il segretario del Psi Riccardo Nencini per il quale “è indispensabile regolare, e presto, forme di lavoro accessorio e occasionale se non vogliamo alimentare il lavoro nero. È un impegno preso dal Presidente del Consiglio che condividiamo. In assenza, avremmo difficoltà a sostenere il decreto che cancella i voucher”.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento