domenica, 28 maggio 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Primo matrimonio in Italia per una trans
Pubblicato il 26-04-2017


matrimonio trans

Alessia Cinquegrana e Michele Picone

Una svolta  storica ad Aversa in provincia di Caserta nel riconoscimento dei diritti civili. Infatti Alessia Cinquegrana, ex Miss Trans Campania, sarà la prima trans a contrarre matrimonio in Italia. La vera  novità sta nel fatto che non è stata costretta a subire l’intervento chirurgico per cambiare sesso è sarà la prima del “genere” a sposarsi presso un ente. “Il giorno 27 aprile alle ore 12 – comunica una nota l’Associazione trans Napoli – presso il municipio del Comune di Aversa, si unirà in matrimonio civile, con una cerimonia officiata dal sindaco, la nostra associata Alessia Cinquegrana”.

“È la prima donna in Italia che, dopo aver avuto la riattribuzione di sesso senza doversi sottoporre all’intervento demolitivo, può felicemente coronare il suo sogno d’amore e unirsi in matrimonio con Michele Picone, dopo 11 anni di vita insieme – spiega la fondatrice dell’associazione Loredana Rossi – Una favola a lieto fine”. Ileana Capurro, presidente Atn aggiunge: “Il matrimonio della nostra iscritta rappresenta un momento importante della storia della comunità transessuale e un cambiamento atteso da anni da tutte quelle persone transessuali che, non potendo o volendo sottoporsi alla pratica del bisturi per forza richiesta in passato, venivano private dei loro diritti civili. Una violenza. Oggi, anche grazie agli interventi giurisprudenziali, è stato raggiunto un concreto traguardo di totale equiparazione e finalmente le persone transessuali, da noi sostenute possono liberamente scegliere il percorso più adeguato quindi, anche senza intervento demolitivo ricostruttivo, per ottenere la rettifica del genere ed il cambio del nome all’ufficio di stato civile”.

Francesco Brancaccio

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato siria Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento