venerdì, 28 luglio 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Mussolini e il caso dei due anarchici Sacco e Vanzetti
Pubblicato il 10-04-2017


Esce nelle librerie “Mussolini e il caso Sacco-Vanzetti”, a cura della Claudiana editrice. Il testo, che presenta in modo approfondito l’atteggiamento avuto da Mussolini nei confronti della vicenda dei due anarchici italiani uccisi sulla sedia elettrica il 23 agosto 1927 a Boston, si è avvalso della documentazione inedita consultata presso l’Archivio Storico Diplomatico della Farnesina a Roma.

mussolini-e-il-caso-sacco-vanzetti-1904Non a tutti è noto che lo stesso Benito Mussolini intervenne ripetutamente per cercare di ottenere una revisione del processo, e successivamente la grazia, per i due anarchici italiani Ferdinando Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti, ingiustamente condannati a morte negli Stati Uniti il 23 agosto 1927 con l’accusa di omicidio.
Ci si è interrogati su quali furono le ragioni per cui il Duce decise di intervenire, direttamente e indirettamente, a favore di Sacco e Vanzetti dal momento della sua salita al potere fino alla morte dei due anarchici.
Fu per le sue radici anarco-socialiste? O per la pressione a salvarli in quanto italiani?
Oppure per l’opportunità politica e propagandistica del regime fascista? E ancora: come si mosse Mussolini rispetto all’“amico americano”?
La ricerca storica si è sostanzialmente divisa tra chi considera soltanto di facciata, legato alle circostanze e alla convenienza politica, l’intervento di Mussolini in favore di Sacco e Vanzetti e chi, al contrario, ritiene che esso fosse sincero e sentito.
I professori Philip V. Cannistraro e Lorenzo Tibaldo con questo loro accurato lavoro, che esce in occasione dei novanta anni dalla morte dei due anarchici italiani, intendono approfondire le ragioni per cui il Duce intervenne in loro difesa e intendono mostrare come la risposta – anche alla luce della documentazione consultata presso l’Archivio Storico Diplomatico di Roma – sia più complessa e debba tenere in considerazione le dinamiche personali, politiche e diplomatiche, in questa vicenda profondamente intrecciate.
Il volume è corredato da un’appendice ricca di documenti poco noti o inediti sulla drammatica vicenda di “Nick and Bart”, così come venivano comunemente appellati
Sacco e Vanzetti.

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato siria UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento