sabato, 19 agosto 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Terrore a Stoccolma. Camion sulla folla in centro
Pubblicato il 07-04-2017


camion stoccolma

L’incubo si ripete a Stoccolma, come Londra, Berlino e Nizza. Un camion ha falciato un gruppo di persone che camminavano nel centro di Stoccolma, per poi schiantarsi dentro Ahlens City, il centro commerciale più grande della città. L’uomo alla guida del camion, che indossava un passamontagna, è fuggito. Subito dopo è iniziata una sparatoria vicino al commerciale Ahlens City in Fridhemsplan, una delle più grandi catene commerciali della città.
Almeno cinque morti e otto feriti, mentre è stata subito smentita dalla polizia la notizia di un arresto. Le autorità hanno invitato gli abitanti a evitare il centro della città, chiuse tutte le metropolitane, evacuata la stazione ferroviaria.

Il primo ministro svedese Stefan Lofven ha detto: «La Svezia è stata attaccata e tutto fa supporre un attentato terroristico». È stata invece smentita dalla polizia la notizia dell’arresto di una persona.
«Un attacco contro uno dei nostri stati membri è un attacco contro tutti noi» ha detto il presidente della Commissione Europa Jean-Claude Juncker. «Una delle nostre città più colorate e vibranti sembra essere stata colpita da quelli che le vogliono male» e che vogliono male «al nostro modo di vivere» si legge in una nota. «Siamo solidali, fianco a fianco, col popolo – aggiunge – e le autorità svedesi possono contare sul sostegno della Commissione europea in qualsiasi modo ci sia possibile». «Il mio cuore è a Stoccolma» ha scritto su Twitter il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk. Il re di Svezia Carlo Gustavo ha fatto sapere che la famiglia reale è «sgomenta» davanti a quanto accaduto a Stoccolma. «Il nostro pensiero va alle vittime e alle loro famiglie» si legge nella nota. «Siamo insieme contro il terrorismo» ha twittato Steffen Seibert, portavoce della Cancelliera tedesca Angela Merkel.

I fatti alle 15.00

Torna l’incubo attentati in Europa. A Stoccolma un camion si è diretto contro la folla in una via centrale, il furgone è finito in un negozio di un centro commerciale all’incrocio con Drottninggatan, la via pedonale più frequentata della capitale svedese. La zona è la stessa del duplice attentato dell’11 dicembre 2010 con autobomba, in quello che all’epoca era il primo attentato suicida nei paesi scandinavi.
Secondo la radio svedese sono stati sparati dei colpi di arma da fuoco, nel luogo dove un camion ha colpito la folla. La radio non ha precisato se i colpi siano stati sparati dalla polizia o meno. Sempre dalla radio svedese arriva la notizia da parte di un reporter della radio pubblica Ekot che riferisce di aver visto tre vittime, non confermate però da fonti ufficiali.
La polizia parla per il momento di “possibile attacco terroristico”, mentre sono all’opera tutte le indagini sull’accaduto.
Polizia e vigili del fuoco hanno evacuato la zona e stanno compiendo una vasta operazione di ‘bonifica’ dell’area.
Secondo Aftonbladet, il camion, di proprietà della società Spendrups, è stato dirottato o rubato mentre l’autista era in procinto di effettuare una consegna a un ristorante.

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento