venerdì, 24 novembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

PSI Veneto
Una nuova Resistenza
Pubblicato il 26-04-2017


Il PSI del Veneto è sceso in piazza con le sue bandiere, per celebrare il 25 Aprile, anniversario della Liberazione.
È sceso in piazza a Venezia, a Vicenza, a Treviso, a Belluno. A San Martino Buonalbergo col suo candidato Sindaco Toffalini, a Montegrotto Terme con il Sindaco del PSI, Mortandello, che ha riportato in piazza la celebrazione della Liberazione dell’Italia dai nazisti e dai fascisti.
A 72 anni dalla fine della guerra, questa celebrazione potrebbe ad occhi miopi sembrare anacronistica, ma noi socialisti siamo convinti non sia così. Il fascismo in Italia si trasforma, assume forme diverse, alimentato dall’astio e dalla paura instillata artificiosamente nella società, agisce, con strumenti diversi nella forma ma non nei contenuti. È una nuova resistenza quella in atto.
Pertini diceva: “Oggi la nuova resistenza consiste nel difendere le posizioni che abbiamo conquistato. Difendere la Repubblica e la democrazia”.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. Quando Pertini pronunciava quelle parole non erano ancora comparse le “criticità” dei giorni nostri, e ci andrei personalmente cauto a definire tutte le odierne paure, e preoccupazioni, come una nuova forma di fascismo, piuttosto che il crescente e spontaneo disagio di quanti vorrebbero vivere e lavorare pacificamente, senza ad esempio il timore di vedersi violata o svaligiata la casa, o derubato il proprio negozio, come leggiamo quotidianamente sui giornali (per citare una delle tante questioni dell’oggi che stanno vieppiù esasperando, e anche mortificando ingiustamente, gente operosa e tranquilla).

    Paolo B. 28.04.2017

Lascia un commento