sabato, 19 agosto 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Manfredi Villani:
Riscoprire i navigli milanesi
Pubblicato il 07-04-2017


I Navigli di Milano per oltre ottocento anni hanno avuto un ruolo cruciale nella vita meneghina.Furono coperti tra il 1929 e gli anni sessanta da via Melchiorre Gioia alla Darsena.Oggi possono essere riaperti con un progetto che guarda al futuro e ad uno sviluppo qualitativo della città per la realizzazione di un grande spazio pubblico.Secondo Roberto BIscardini,Presidente dell’Associazione Riscoprire i Navigli,questo intervento di recupero,già condiviso dalla maggioranza dei milanesi e dal Politecnico di Milano,è fattibile dal punto tecnico,urbanistico e finanziario ed è compatibile con un piano di riorganizzazione del traffico urbano,I Navigli saranno riaperti seguendo il senso dell’acqua,da Cassina dè Pom,là dove il Naviglio Martesana oggi si infossa  sotto via Melchiorre Gioia,verso la Cerchia  del Navigli fino alla Darsena.Otto chilometri di Navigli in Milano,per ripristinare il grande sistema idroviario milanese e lombardo,restituendo alla Lombardia la navigabilità dei suoi canali dal Lago Maggiore e dal Lago di Como fino all’Adriatico.La realizzazione della nuova rete dei Navigli rappresenta una straordinaria occasione per riqualificare la città.Sarà fonte di nuova attrattività internazionale.Garantirà lo sviluppo dell’economia,del tempo libero e della cultura.Farà di Milano una città più giovane a dimostrazione che una diversa idea di città metropolitana è possibile.Con la riapertura dei Navigli,Milano potrà sviluppare la propria vocazione turistica facendo riscoprire il valore dei propri monumenti,dell’arte e del suo paesaggio.Ora il sogno di Roberto Biscardini è più vicino:Da una recente intervista apprendo del consenso del segretario leghista Matteo Salvini e del vicepresidente del Consiglio regionale lombardo Fabrizio Cecchetti.Riaprendo i Navigli milanesi  si potrà realizzare il completamento dell’idrovia Locarno-Milano-Venezia,essenziale per conquistare l’eccellenza turistico-culturale per acque interne a Milano e in Europa.Il progetto potrebbe altresì riguardare l’utilizzo della via d’acqua per il trasporto logistico in una città che rischia infrazioni comunitarie per lo sforamento delle polveri sottili.

Manfredi Villani

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento