lunedì, 25 settembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Manfredi Villani:
Russia e Unione Europea
su base paritaria
Pubblicato il 12-04-2017


Il Presidente Sergio Mattarella ieri ha incontrato il Presidente russo Putin al Cremlino. Mattarella ha rinnovato le condoglianze per l’attentato a San Pietroburgo:E’ stato un episodio atroce nella sua città. Ha sottolineato che l’amicizia tra Russia e Italia è molto forte e malgrado le difficoltà di questo periodo siamo riusciti a mantenere un buon livello di cooperazione.A Mosca Mattarella ha incontrato anche il Premier Medvedev. Sarà a Mosca per tre giorni.Con Putin il Capo dello Stato ha detto:Serve sempre una maggiore collaborazione e coordinamento contro il terrorismo.Insieme si può contrastare con più efficacia il terrorismo. L’uso di armi chimiche è inaccettabile.Ha auspicato che Mosca eserciti”tutta la sua influenza “per fermare simili attacchi. Quanto accaduto in Siria,ha ribadito Mattarella, dimostra l’urgente esigenza di trovare soluzioni condivise alla crisi,con un dialogo a molteplici livelli tra parti siriane contrapposte ed attori internazionali.Serve una soluzione politica sostenibile sotto l’egida dell’ONU,occorrono sforzi comuni.Sul dialogo con Mosca,ha sottolineato:è basato su fiducia e rispetto reciproco.Infine un monito:troppi focolai di tensione sul piano internazionale,ora scelte responsabili.

Il Presidente Putin ha riaffermato:E’interesse comune ricostruire i rapporti pratici fra Russia ed UE su base paritaria.L’incontro con Mattarella aiuterà a far progredire la cooperazione fra Russia e Italia.Fra noi,ha continuato,c’è stata conversazione franca e concreta.Sono felice di poterla accogliere al Cremlino,noi stessi viviamo un tempo non facile,ma spero veramente che la sua visita dia un impulso positivo e che riusciremo a superare tutti gli ostacoli e le divergenze che ci sono. L’Italia è un partner buono e affidabile,purtroppo il nostro interscambio è crollato, ma nonostante questo c’è una tendenza positiva, con una crescita dell’interscambio all’inizio del 2017 di oltre il 33%.

Tra UE e Russia si sta palesando la strategia della Commissione Europea avviata con determina del 24-01-2017.Il documento, preannunciato alla riunione informale dei ministri degli Affari esteri dell’UE a Carcassone il 18-19 marzo 2017, indica la volontà di stingere rapporti più stretti con la Russia,evitando nuove divisioni in Europa,mediante il rispetto della democrazia e dei diritti umani.

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento