giovedì, 17 agosto 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Voucher addio. Pastorelli: “Governo mantenga impegni”
Pubblicato il 06-04-2017


lavoro nero vaucherLa Camera dei Deputati ha approvato il decreto legge che abroga i voucher. Il testo, che interviene anche in materia di responsabilità solidale negli appalti, oggetto come i voucher del referendum della Cgil fissato per il 28 maggio, passa ora al Senato per la seconda lettura. Tutti gli emendamenti sono stati respinti ed il contenuto del decreto è il medesimo licenziato dal governo. Se il Senato confermerà l’attuale testo, il voto referendario non si terrà. I voti favorevoli dei 284 deputati votanti sono stati 232, i contrari 52 e gli astenuti 68.

Una scelta, quella della loro abolizione, adottata dal governo per sgombrare il campo da un referendum dagli esiti incerti e che avrebbe potuto avere effetti destabilizzanti sulla maggioranza. Ma si crea con un vuoto normativo per sanare le tante posizioni lavorative costrette a tornare nel sottobosco del lavoro nero. Lo spiega il deputato socialista Oreste Pastorelli nella sua dichiarazione di voto: “Se oggi voteremo a favore della conversione in legge del decreto sui voucher è perché il Governo si è impegnato a tornare su questo problema, introducendo strumenti idonei alla regolamentazione del lavoro occasionale, senza che ciò crei ulteriori vie di fuga per il lavoro sommerso”. “E’ chiaro – prosegue il parlamentare socialista – che un referendum sulla disciplina del lavoro accessorio avrebbe innescato un’altra feroce campagna elettorale, tutta di carattere personale e lontana dal merito delle questioni, quindi non stupisce la scelta del Governo di sopprimere direttamente questo particolare strumento di retribuzione del lavoro. L’auspicio, però, è che l’Esecutivo mantenga l’impegno preso, mettendo in campo misure concrete per la tutela delle attività occasionali e la lotta al lavoro nero”.

Entro il 15 maggio “ci sara’ una nuova normativa che non riciclerà i voucher ma risolverà il problema dei lavori occasionali” ha detto il capogruppo di Alternativa popolare, Maurizio Lupi, riferendo nel corso di una conferenza stampa l’esito dell’incontro di due giorni fa con il presidente Gentiloni. “Gli abbiamo espresso la preoccupazione che non si può interrompere il percorso sui voucher” e “non si può lasciare un vuoto normativo che ricaccia nel ‘nero’ imprese, lavoratori e famiglie”.

 

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento