domenica, 20 agosto 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Al prossimo cdm decreto legge sui vaccini
Pubblicato il 12-05-2017


Vaccini-sanzioni mediciDopo le polemiche sui vaccini, il governo si occuperà dell’obbligatorietà del Consiglio dei ministri di venerdì prossimo. I ministri competenti lavoreranno questa settimana a un testo sui vaccini obbligatori. E’ quanto si apprende da fonti di governo. Le stesse fonti riferiscono che il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, aprendo i lavori del Consiglio dei Ministri, ha riferito che i dicasteri competenti lavoreranno questa settimana a un testo da portare al cdm di venerdì. Sulla obbligatorietà, viene spiegato, tutti i componenti del governo sono d’accordo.
Varare il decreto entro la prossima settimana è l’obiettivo indicato dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin al termine della riunione del Cdm di oggi. ”Come annunciato ho presentato all’attenzione del Consiglio dei Ministri il testo base di decreto legge sull’obbligo vaccinale nelle scuole. Durante la seduta ho avuto conferma dal Presidente Gentiloni circa la volontà di avviare subito un approfondimento collegiale, che è già iniziato tra i tecnici della Salute, del Miur e della presidenza del Consiglio”, ha spiegato.

“E’ indispensabile che il decreto sui vaccini proposto dal ministro della Sanità Beatrice Lorenzin venga approvato quanto prima” afferma Fabrizio Cicchitto. “E’ semplicemente surreale che vengano messi in contraddizione il diritto allo studio con l’obbligo della vaccinazione. Infatti chi andrebbe a scuola a cuor leggero se non fosse sicuro che esiste una rigorosa copertura sanitaria? Il ministro della Sanità sta svolgendo questa iniziativa per un suo preciso dovere perché altrimenti verrebbe messa in mora dalle autorità sanitarie internazionali e dalle stesse regioni quindi non c’è protagonismo ma anzi una assunzione di responsabilità” conclude Cicchitto.

Intanto continuano le polemiche sulle parole del deputato M5s Alessandro Di Battista che, intervenendo ieri sera a Piazzapulita su La7, ha dichiarato che se si vuole “ampliare la fascia delle persone che si vaccinano, la gratuità del vaccino è più importante dell’obbligatorietà del vaccino stesso. Quindi vogliamo il vaccino gratuito”. La ministra della Salute Beatrice Lorenzin ha replicato su Twitter poco dopo: “Volevo informarvi che con il Piano nazionale vaccini in Italia i vaccini sono già gratuiti”.

Rincara la dose Federico Gelli, componente della commissione Affari Sociali della Camera che aggiunge: “Dopo le sciocchezze di Fico, ora anche Di Battista rincara la dose parlando senza alcuna cognizione di causa di vaccini a Piazzapulita. Per l’esponente del M5S è più importante offrire gratuitamente vaccini piuttosto che renderli obbligatori. Evidentemente Di Battista ignora del tutto l’esistenza del nuovo Piano nazionale vaccini.

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento