mercoledì, 28 giugno 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Immigrazione, salvare le vite per andare oltre i muri
Pubblicato il 05-05-2017


locatelli gentiloni boldriniPia Locatelli, coordinatrice dell’intergruppo parlamentare  “Salute globale e diritti delle donne”, ha consegnato alla sottosegretaria Maria Elena Boschi l’appello finale delle parlamentari del G7 /G20 in vista del vertice di Taormina di fine mese. L’appello rappresenta la sintesi della due giorni di lavori della Conferenza internazionale  “The Challenges of a World on the Move: Migration and Gender Equality, Women’s Agency and Sustainable Development”, che si è svolta presso la Camera dei deputati. L’incontro, sostenuto e promosso dal Parlamento, è stato organizzato dal Gruppo di lavoro Parlamentare “Salute globale e diritti delle donne”, in collaborazione con AIDOS (Associazione Italiana Donne per lo Sviluppo) ed EPF (European Parliamentary Forum on Popolation & Development). 

premio locatelli

Pia Locatelli consegna alla sottosegretaria Maria Elena Boschi l’appello finale delle parlamentari del G7 /G20

Nel suo saluto di apertura dei lavori della Conferenza Pia Locatelli ha ricordato come nel mondo “circa 250 milioni di persone vivono in un paese diverso da quello in cui sono nate. Una presenza che ha generato paura, intolleranza, razzismo. Il nostro mondo non è stato finora in grado di fornire risposte adeguate e questo ha rafforzato populisti e xenofobi che non hanno esitato ad alimentare insicurezza e odio. Alcuni Paesi hanno innalzato muri e barriere. Altri, come l’Italia, e dobbiamo essere fieri di questo, pur essendo stati lasciati soli, hanno continuato a salvare vite umane”.

La Conferenza Internazionale si è svolta a Roma, nell’ambito del calendario della presidenza italiana G7.

locatelli gentiloni boschiHanno aperto i lavori: Paolo Gentiloni, Laura Boldrini, Linda Lanzillotta. E’ intervenuta nella giornata di giovedì  Aung San Suu Kyi, Consigliera di Stato del Myanmar.

“L’Italia, le istituzioni, la magistratura, le forze di sicurezza non risparmieranno alcuna energia per togliere ai trafficanti di esseri umani il monopolio dei flussi irregolari” ha detto premier Paolo Gentiloni. “Ringrazio tutti – ha ggiunto – volontari, guardia costiera, forze della Marina e dell’ordine ogni giorno impegnati nel soccorso e nella salvezza di vite umane, ogni giorno si salvano vite umane e un paese come il nostro non può che esserne fiero”.

Parlando dei flussi migratori Gentiloni ha aggiunto di credere “che sia abbastanza chiaro a tutte le persone in buona fede che siamo di fronte ad un fenomeno di lunga durata, non esistono soluzioni miracolistiche, bisogna lavorare in profondità sulle cause se vogliamo in un certo numero di anni contenere i rischi provocati dalle carestie e dalle difficoltà economiche ma dobbiamo dare anche risposte a breve ed è in questo quadro che vanno collocati gli impegni del governo. E l’obiettivo nel breve medio periodo non può che essere di ridurre i volumi dei flussi irregolari e sostituirli con flussi regolari togliendo ai trafficanti il controllo, l’esclusiva dei flussi migratori”.

Infine Gentiloni ha ringraziato i volontari, la Guardia Costiera e la Marina “che ogni giorno salvano vite umane. Noi ne siamo fieri”. Gentiloni aggiunge: “Il fenomeno dei migranti sarà di lunga durata. Nel lungo periodo bisognera’ creare sviluppo e crescita nei Paesi di origine. Nel breve periodo bisogna togliere il monopolio dei flussi ai trafficanti. Finora l’Italia, che è in posizione particolare, ha risposto a questo flusso in maniera civile e organizzata. Noi dobbiamo guardare ai soggetti più deboli”. Infine il premier ringrazia il Parlamento “per la legge sui minori non accompagnati che giungono in Italia. La specifica tutela a loro assegnata onora il nostro Paese nell’ambito delle democrazie parlamentari”.

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato siria UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento