venerdì, 18 agosto 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Luciano Masolini:
Ai muri preferire le porte
Pubblicato il 24-05-2017


Sabato scorso il Partito socialista italiano, aderendo alla manifestazione pro accoglienza emigranti ha, però, tenuto a puntualizzare – e ha fatto molto bene – che non è assolutamente disposto a concedere nulla al cosiddetto multiculturalismo che offende (se a senso unico) la legge e i diritti fondamentali delle persone. Chi vive in questo Paese – ha continuato la nota del Psi, e non lo va dicendo solo da ora – rispetti la parità uomo-donna, non si affidi ai tribunali della sharia, goda dei nostri diritti, si comporti con responsabilità. In queste assennate parole emerge immediatamente uno dei grossi problemi legati alla complessa questione dell’immigrazione. Purtroppo non è così semplice come sembra attuare certe regole e certi princìpi. Pochi giorni prima dell’affollata manifestazione milanese, proprio su questo punto è infatti intervenuta la Corte Suprema, che ha emesso una condanna nei riguardi di un sikh perché voleva continuare a girare con un grosso pugnale ritenuto sacro dalla sua religione. Da quella sentenza è emerso un verdetto alquanto chiarificatore: i migranti devono conformarsi ai nostri valori. Come si può ben vedere è lo stesso pensiero del Partito di cui sopra. A me viene però un dubbio siamo davvero sicuri che un domani questo civile ammonimento verrà nuovamente applicato pure in altre eventuali analoghe circostanze? Me lo auspico, ma senza illudermi. Se quindi a quei brutti muri sono sicuramente da preferire le porte, frapponiamo però in esse precise regole e, soprattutto, facciamole poi anche scrupolosamente rispettare. Un’indicazione, ed anche importante, la Cassazione l’ha data.

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento