venerdì, 22 settembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Top & Flop. Una super Roma rinvia la festa dello scudetto della Juve
Pubblicato il 15-05-2017


I giallorossi battono all’Olimpico 3-1 i bianconeri ipotecando il secondo posto. Per la Vecchia Signora, a +4 sulla squadra di Spalletti a due giornate dalla fine, la consolazione di festeggiare il tricolore probabilmente domenica prossima davanti ai propri tifosi contro il Crotone. Iemmello affossa l’Inter, il Milan vede l’Europa League, tutto aperto in zona salvezza. Vediamo i top & flop di questa giornata.

nainggolanTOP – 3. JOSE MARIA CALLEJON – Dopo aver più volte elogiato Insigne e Mertens, merita gloria anche l’esterno destro spagnolo, autore di una doppietta nel 5-0 del Napoli in casa del Torino e pedina insostituibile da quando è con gli azzurri. Prestazione super impreziosita anche da un assist.
2. RADJA NAINGGOLAN – Lo davano per assente sicuro in Roma-Juventus, invece non solo gioca per tutti i 90’, ma è il migliore dei suoi e realizza il bellissimo gol del 3-1. Un vero guerriero in mezzo al campo: tenerlo nella capitale non sarà facile per la dirigenza americana, ma è un obbligo se si vuole tornare a vincere qualcosa.
1. PIETRO IEMMELLO – L’uomo che non ti aspetti. Con una doppietta è il mattatore a sorpresa di Inter-Sassuolo, gara vinta 2-1 dai neroverdi. Dopo una gavetta passata nelle serie minori a suon di gol, ora Iemmello dimostra di poter essere decisivo anche nei palcoscenici più importanti.

FLOP – 3. SUNING – Inevitabile la tirata d’orecchie alla proprietà dell’Inter che, in maniera eccessivamente spietata, esonera Pioli, probabilmente uno dei meno colpevoli della situazione drammatica dei nerazzurri. Il tutto a 3 giornate dalla fine quando ormai gli obiettivi principali erano sfumati. Una mancanza di stile non da grande squadra. L’anno prossimo Pioli probabilmente ripartirà dalla Fiorentina.
2. JOE HART – Più di una responsabilità nel pomeriggio da dimenticare del Torino in casa contro il Napoli, che vince 5-0. Di fronte c’era il miglior attacco del campionato (ben 86 gol), ma il portiere inglese si lascia trafiggere troppo facilmente. Una gara da dimenticare.
1. EUGENIO LAMANNA – Eroe una settimana fa in Genoa-Inter, grazie al rigore parato a Candreva, disastroso nell’importante gara dei liguri in casa del Palermo già retrocesso. I siciliani vincono 1-0 grazie al gol di Rispoli, ma si deve parlare di autentico regalo del portiere che si porta dentro la porta un colpo di testa del tutto innocuo del difensore rosanero. Il Genoa ora ha +2 sul Crotone terzultimo e ancora non può festeggiare la salvezza.

Francesco Carci

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento