mercoledì, 22 novembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

I seminari di Reset-Dialogues sui populismi
Pubblicato il 25-05-2017


Populismo-web-300x225-480x360L’Associazione Internazionale Reset-Dialogues on Civilisations inaugura a Venezia l’edizione 2017 di Reset-DoC Seminars, i dialoghi filosofici Est-Ovest svoltisi per un decennio a Istanbul.
L’incontro internazionale si terrà dall’8 al 10 giugno alla Fondazione Giorgio Cini – Isola di San Giorgio, ed è organizzato in collaborazione con l’Università Ca’ Foscari, la Fondazione Giorgio Cini e l’università turca Bilgi University. I seminari, che si svolgeranno in lingua inglese, sono gratuiti e aperti a tutti, previa registrazione sul sito resetdoc.org, entro il 31 maggio.
La conferenza sarà preceduta e accompagnata da una Summer school che inizierà il 5 giugno e che permetterà agli studenti di ottenere 6 crediti formativi (tutte le informazioni sul sito di ResetDOC, resetdoc.org).
Titolo di quest’anno “The Upsurge of Populism and the Decline of Diversity Capital”, ovvero la crescita dei populismi che hanno incrinato la solidità di valori quali la diversità, la tolleranza, il pluralismo. Il voto francese ha interrotto una montante marea xenofoba e antieuropeista, ma una tendenza autoritaria si è fatta strada in questi decenni minacciando i fondamenti delle democrazie occidentali. Nuove forme di arroganza, chiusura e polarizzazione nel discorso politico stanno mettendo in discussione il modello plurale della costruzione democratica impensabile senza il pluralismo culturale, la moderazione nei conflitti politici, la capacità di dialogo, la mediazione e il contenimento dei contrasti.
Dopo un lungo periodo di globalizzazione economica e di espansione del cosmopolitismo culturale tra le fasce più liberali della popolazione, nella sfera pubblica e nella società, stiamo forse vivendo una fase di declino di quello che possiamo chiamare “capitale di diversità” delle democrazie occidentali? La loro capacità deliberativa è a rischio? Con il fallimento delle Primavere Arabe e l’affermarsi di regimi autoritari che hanno spezzato le speranze di molti e le promesse per un futuro democratico e pluralista, con la crisi dei rifugiati e le ondate migratorie che continuano ad investire l’Europa, dopo la Brexit e le elezioni statunitensi, il mondo occidentale invece di aprirsi alla promozione del pluralismo e contribuire a combattere i radicalismi, sta forse tornando a nuove forme di chiusura e di ripiegamento su sé stesso?
Diversi gli autori internazionali chiamati a discutere su questi interrogativi. Alla lezione magistrale di apertura di Michael Sandel (Populism, Nationalism, and the Future of Liberalism) seguiranno gli interventi di Kiku Adatto, Giuliano Amato, Lisa Anderson, Albena Azmanova, Akeel Bilgrami, Murat Borovali, Giancarlo Bosetti, Cemil Boyraz, Michele Bugliesi, Giorgio Cesarale, Lucio Cortella, Hamid Dabashi, Sara De Vido, Alessandro Ferrara, Pasquale Ferrara, Nina zu Fürstenberg, Manlio Graziano, Amr Hamzawi, Volker Kaul, Jonathan Laurence, Tiziana Lippiello, Stephen Macedo, Yves Mény, Lea Nocera, Claus Offe, Nancy Okail, David Rasmussen, Carol Rovane, Adam Adatto Sandel, Luigi Tarca, Roberto Toscano.reset-doc-logo_0
È possibile registrarsi a singole sessioni del programma scrivendo a seminars2017@resetdoc.org

Fondazione Giorgio Cini si trova sull’Isola di San Giorgio ed è raggiungibile con il vaporetto della linea Actv 2 con fermata San Giorgio.


PROGRAMMA

dal 5 all’8 giugno (mattina)
Ca’ Dolfin, Aula Magna Silvio Trentin, Università Ca’ Foscari,
calle Saoneria – Dorsoduro 3825/E – 30123 Venezia
Lunedì, 5 giugno
Volker Kaul: Populism and Identity
Sara de Vido: Refugee Laws in Europe: Closing or Opening Borders?
Tre workshop a scelta:
(1) Populism and Identity (Volker Kaul)
(2) Political-Economic Resources of Populism (Cemil Boyraz)
(3) Global Authoritarianism (Manlio Graziano)
Martedì, 6 giugno
Lea Nocera: Trajectories of Populism in Turkey
Manlio Graziano: The Geopolitical Roots of the Decline of the West
Tre workshop a scelta:
(1) Populism and Identity (Volker Kaul)
(2) Political-Economic Resources of Populism (Cemil Boyraz)
(3) Global Authoritarianism (Manlio Graziano)
Mercoledì, 7 giugno
Stephen Macedo: Liberal Nationalism?
Cemil Boyraz: Political-Economic Sources of Populism Today
Tre workshop a scelta:
(1) Populism and Identity (Volker Kaul)
(2) Political-Economic Resources of Populism (Cemil Boyraz)
(3) Global Authoritarianism (Manlio Graziano)
 dall’8 (pomeriggio) al 10 giugno
Fondazione Giorgio Cini
Venezia – Isola di San Giorgio Maggiore 30100
Questa parte dei seminari, che si svolgeranno in lingua inglese,
sono gratuiti e aperti a tutti, previa registrazione sul sito resetdoc.org,

Giovedì, 8 giugno
14.30
Michael Sandel: Populism, Nationalism, and the Future of Liberalism
Tiziana Lippiello: The Paradigms of Religious and Philosophical Plurality: The Return
of “the Sacred” in the Globalized World and the Chinese Example
Alessandro Ferrara: Political Liberalism, Indigenous Unreasonability and PostLiberal
Democracy
Cemil Boyraz: Neoliberal Populism at Work: The Foundation of “Public Relations
and Communication” Centers in Turkey
Venerdì, 9 giugno
9.30
Luigi Tarca: The Right to be Right: Recognizing the Reasons of Those who are
Wrong
Adam Adatto Sandel: What is an Open Mind?
Yves Mény: Back to ‘Basics’: Populist Primitivism in Modern Societies
Akeel Bilgrami: What is this ‘Populism’?
14.30
Murat Borovalı: Ad Hominem Argumentation in Politics
Stephen Macedo: Liberalism, Social Solidarity, and Diversity in a Globalizing
World
16.00
ROUNDTABLE: Populism in Europe and the United States
Giuliano Amato, Lisa Anderson, Akeel Bilgrani, Manlio Graziano, Michael Sandel
Chair: Roberto Toscano
Sabato, 10 giugno
9.30
Albena Azmanova: The Populist Catharsis
Claus Offe: Referendum vs. Institutionalized Deliberation
Hamid Dabashi: Are there any People in Populism?
14.00
Amr Hamzawy: Egypt’s Blend of Religious and Nationalistic Populism
Lisa Anderson: Bread, Dignity and Social Justice: Populism in the Arab World
16.00
ROUNDTABLE: Global Authoritarianism and the Future of Democracy
Hamid Dabashi, Jonathan Laurence, Claus Offe, Nancy Okail, David Rasmussen
Chair: Pasquale Ferrara

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento