martedì, 25 luglio 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Vicenza, celebrato il Congresso provinciale del PSI
Pubblicato il 29-05-2017


Si è celebrato sabato a Vicenza, presso l’Hotel Palladio, il Congresso provinciale del PSI vicentino.

Il Segretario uscente ha presentato ai compagni i principali temi congressuali ed ha aperto il dibattito. Nel dibattito che è seguito si è parlato di organizzazione del partito sul territorio, della situazione delle banche venete, del referendum sull’autonomia e della situazione dei Comuni della provincia, anche in vista delle prossime elezioni amministrative.

Il PSI della provincia di Vicenza ha individuato alcune priorità da affrontare nell’immediato futuro.

1) La necessità di intervenire a sostegno dei correntisti e dei dipendenti delle banche venete, vittime di una gestione spesso patronale che ha mostrato i difetti della peggior imprenditoria italiana.
2) La necessità di svelare l’inganno elettorale che si cela dietro il referendum sull’autonomia rigettando l’assunto per cui chi non è a favore del referendum leghista è contro i veneti.
3) La necessità che i partiti del centrosinistra lavorino nella più stretta collaborazione. Collaborazione sinora mancata o attuata a “macchia di leopardo”. Collaborazione necessaria per sconfiggere una Lega che in Veneto da anni lavora in maniera poco efficace, curando più la ricerca del consenso che il benessere del cittadino.
4) La necessità di ribadire l’importanza della battaglia, che i socialisti stanno portando avanti fin dagli anni’80, per l’accorpamento dei Comuni.
5) La necessità, per rilanciare il lavoro giovanile, di tutelare e promuovere il piccolo commercio, il piccolo artigianato, l’agricoltura sostenendo un giusto equilibrio tra innovazione e produzione.

Il Congresso ha affrontato anche temi locali. In particolare, dopo l’intervento illustrativo del compagno Tosetto, sono emersi dubbi sulla creazione del Fondo Immobiliare come proposto dalla Giunta del capoluogo berico.
Al termine del dibattito, all’unanimità, sono stati votati il documento congressuale finale (allegato), il Direttivo provinciale e confermato il Segretario provinciale uscente che ha a sua volta nominato Vicesegretario con delega all’organizzazione e promozione del partito sul territorio, il compagno Gianluca Capristo.

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato siria UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento