venerdì, 17 novembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Manfredi Villani:
Milano, risorsa urbanistica verde
Pubblicato il 23-06-2017


Da ieri e nei prossimi venti anni la Città Metropolitana di Milano è interessata per la riqualificazione degli scali ferroviari urbani delle Ferrovie dello Stato.Giovedì 22 giugno 2017 è stato firmato l’accordo di programma per la riqualificazione dei 7 scali ferroviari milanesi.Hanno sottoscritto una risorsa urbanistica verde il Sindaco di Milano,il Presidente della Regione Lombardia e l’Amministratore Delegato delle Ferrovie dello Stato.L’accordo dovrà essere ratificato dal Consiglio Comunale di Milano nel giro di un mese.Rispetto a precedenti accordi ipotizzati dalla Giunta di Pisapia la quota di verde pubblico negli spazi interessati è aumentata fino al 65% della superficie totale dei 7 scali,ovvero 675mila metri quadri di verde in più della superficie metropolitana.I punti chiave dell’accordo,sottoscritto presso lo Scalo Farini,costituiscono il più grande piano di rigenerazione urbana che riguarderà Milano nei prossimi 20 anni,uno dei più grandi progetti di ricucitura e valorizzazione territoriale in Italia e in Europa.Le tematiche prioritarie riguardano,oltre al verde e spazio pubblico,la realizzazione della Circle Line,gli oneri ed extraoneri,volumetrie ed indice di edificabilità medio,il documento di visione strategica redatto dagli Uffici Comunali con il supporto del Politecnico di Milano,nonchè i masterplan per le fasi attuative. I sette scali suddetti riguardano i siti ferroviari Farini,Greco,Lambrate,Rogoredo,Porta Genova e San Cristoforo che insieme occupano una superficie di 1250mila metri quadri,di cui circa 200mila rimarranno a funzione ferroviaria.La parte residuale di area riguarda interventi di raccordo della Circle Line,le volumetrie destinate a funzioni non residenziali,a residenza sociale e convenzionata.Le suddette aree dei 7 scali dismessi rientrano tra i beni immobili trasferiti all’Ente Ferrovie dello Stato costituito nel 1985 con la Legge n,210 del 17/05/1985,parte del patrimonio su cui le FS hanno piena disponibilità secondo il regime civilistico della proprietà privata.Per gli scali FS,il Sindaco di Milano Giuseppe Sala ha commentato sul Corriere della Sera di oggi:E’ un buon accordo.L’accordo recepisce le richieste indicate lo scorso novembre 2016 dal Consiglio Comunale e le istanze emerse durante il lungo percorso di partecipazione e dibattito pubblico che ha visto il coinvolgimento di oltre 60mila persone.

Manfredi Villani

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo

Lascia un commento