mercoledì, 16 agosto 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Manfredi Villani:
Ius soli, gazzarre ignobile
Pubblicato il 19-06-2017


Finalmente la politica fa scendere in campo i vescovi per lo Ius Soli.Dalla pagina 121 di Televideo apprendiamo che Monsignor Nunzio Galantino,segretario generale della CEI,parlando alla Repubblica delle idee,ha toccato molti temi fra i quali lo Ius Soli.Afferma che i partiti sono contrari per interessi personali.Inoltre “siamo preoccupati per come si sta affrontando il problema persino in Aula con gazzarre ignobili” e sul tema c’è chi ha cambiato idea e ora fa politica unicamente per rincorrere il proprio successo.Conclude asserendo: Noto che la politica partitica spesso insegue l’anti-politica ma i problemi si risolvono con buona politica.Una risposta spiazzante,rivolta al Monsignor Galantino da Roberto Calderoli (Lega),declama:Raramente dalla CEI abbiamo sentito prese di posizione altrettanto dure davanti ai problemi che affliggono gli italiani.Stupisce la netta presa di posizione della CEI che invoca l’approvazione della legge che regola la cittadinanza ad almeno un milione d’immigrati,conclude il suddetto Vice presidente del Senato.Un tempestivo chiarimento,contro la palese diatriba di Calderoli sullo Ius Soli,è stato diffuso dal Presidente del Senato Grasso nei termini:La CEI si è sempre distinta nella difesa dei deboli e non merita questi attacchi.C’è ancora qualcuno-aggiunge Grasso-che non crede si possa difendere contemporaneamente chi è disoccupato e chi è migrante.Fin qui la cronaca di Televideo.Mi preme integrare la narrativa come segue:In occasione della Giornata mondiale del Rifugiato è stato diffuso da Save the Children un chiaro atlante dei minori stranieri soli.Da gennaio 2011 a dicembre 2016 sono sbarcati in Italia 62672 minori senza adulti di riferimento.Sono loro i protagonisti minori stranieri che vanno regolarizzati con la cittadinanza italiana.Si sappia che l’81% dei minori soli ha tra i 16 e i 18 anni,ma aumentano gli arrivi di giovanissimi e di ragazze.Dopo aver percorso “la via dell’inferno”nel deserto giungono in Libia dove,in attesa di un imbarco,subiscono per settimane o mesi percosse,stupri o toture da parte dei trafficanti.Ecco perchè, con questo mio scritto, ritengo opportuno esporre una visione d’insieme dei drammi che i minori si sono lasciati alle spalle e delle durezze subite per raggiungere il continente Europa.

Manfredi Villani

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento