venerdì, 17 novembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Toti passa alle offese. Nencini: “Zero argomentazioni”
Pubblicato il 19-06-2017


giovanni-totiSabato scorso, in un post su Facebook intitolato “Ma i genovesi, dopo vent’anni, devono ancora pagare una poltrona per Merella? Edda’i…”, giovanni Toti,  usa il vecchio sistema dell’offesa purtroppo sempre di moda tra chi non ha argomenti. “Merella – ha detto ancora Toti – è parte della conventicola che si spartisce incarichi e prebende da oltre un ventennio, d’accordo con il Pd e tutti i sostenitori delle giunte di sinistra di questa città”.

“E bravo il presidente Toti – afferma il segretario del Psi Riccardo Nencini – riesuma la favoletta della volpe e l’uva. Non può avere i voti socialisti a Genova e addirittura passa alle offese. Stile per nulla presidenziale e zero argomentazioni”.

Ecco l’antefatto. La lista Ge9si alle amministrative di domenica 11 giugno aveva candidato Arcangelo Merella come sindaco di Genova. Per il ballottaggio Merella ha deciso di sostenere Gianni Crivello nella corsa a sindaco di Genova. Crivello, soddisfatto aveva commentato con un post sulla propria pagina Facebook: “Ringrazio Arcangelo Merella e la sua lista per avere deciso di sostenermi al ballottaggio. Ci conosciamo da anni e abbiamo lavorato insieme quando lui era assessore e io presidente di municipio in Valpolcevera e ho avuto occasione di apprezzarne competenza e serietà”.

Ada attaccare Toti per le sue affermazioni anche il Pd Ligure: “Consideriamo gravi e inaccettabili le parole che il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti ha rivolto nei confronti di Arcangelo Merella. Il confronto politico – scrivono in una nota Vito Vattuone, segretario Pd Liguria e Alessandro Terrile, Segretario Pd Genova – non ci fa paura e lo abbiamo sempre dimostrato, ma deve sempre misurarsi sui contenuti senza giungere ad attacchi personali che dimostrano solo il vuoto della proposta politica del centrodestra”.  “Siamo lieti di avere raggiunto un accordo politico e programmatico con la lista Genovesi, che ha costituito un elemento di novità e di pungolo in questa campagna elettorale. Arcangelo Merella rappresenta un punto di riferimento per il riformismo e la buona amministrazione nella nostra città, e siamo certi che insieme a Gianni Crivello metterà le sue competenze a disposizione di tutti i genovesi” hanno aggiunto.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento