martedì, 26 settembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Pieraccini, un vero riformista, un socialista
Pubblicato il 17-07-2017


Direzione_Avanti_1È scomparso venerdì scorso all’età di 99 anni nella sua abitazione a Viareggio, l’ex senatore Giovanni Pieraccini, che fu per il Psi ministro dei Lavori pubblici nel primo governo Moro. Era nato a Viareggio il 25 novembre 1918. Ha ricoperto anche l’incarico di ministro della Marina e ministro della Ricerca scientifica. Nel 1974 è uscito dalla politica, ma nonostante l’età avanzata è stato fino all’ultimo attento alle questioni legate alla città di Viareggio alla quale era molto legato.

“Nel primo centro-sinistra – come ha ricordato il segretario del Psi Riccardo Nencini – ebbe un ruolo significativo. Riformista da sempre, uomo di cultura, socialista. Poco fa se n’è andato Giovanni Pieraccini”. Pieraccini fu direttore dell’Avanti nel 1958, contribuì all’elezione di Gronchi al Quirinale, fece un importante viaggio negli Usa per favorire l’avvento dei Governi di centrosinistra.

“Con dolore – ha detto il sindaco di Viareggio, Giorgio Del Ghingaro, manifestando il cordoglio della città – apprendiamo della scomparsa del senatore Pieraccini. Una vita piena quella del senatore, attivissimo e impegnato nella vita della nostra città. Promotore dell’arte, ha creato una vastissima rete di artisti, musicisti, letterati: a lui dobbiamo l’arricchimento della Galleria d’Arte Moderna Viani”. “Nell’esprimere le più sentite condoglianze alla moglie Vera, questa Amministrazione intende sottolineare il proprio riconoscimento per quanto il senatore ha fatto per Viareggio, mettendo a disposizione la Galleria D’Arte Moderna dove, nella sala a lui intitolata, verrà allestita la camera ardente – ha aggiunto Del Ghingaro – Una perdita immensa per Viareggio, che unita si stringe in un abbraccio”.

Profondo cordoglio per la scomparsa di Giovanni Pieraccini è stato espresso anche da Valdo Spini, che come vice segretario nazionale del Psi gli fu particolarmente vicino. “Scompare con Giovanni Pieraccini – ha detto Spini – una delle grandi figure del socialismo italiano. Lo ricordiamo appassionato direttore dell’Avanti! negli anni Sessanta e poi ministro della Repubblica protagonista di tante battaglie civile e sociali del nostro Paese”. “Fino all’ultimo – aggiunge Spini – Giovanni Pieraccini ha mantenuto una lucidità e vitalità di analisi invidiabile, ha continuato a contribuire alla pubblicazione di volumi molto importanti per la storia sia politica che amministrativa d’Italia. Giovanni Pieraccini è stato uno di quei dirigenti di quel Partito Socialista Italiano che tante speranze aveva suscitato per la riforma del nostro Paese. A queste speranze, al socialismo, è stato fedele tutta la vita”.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento