giovedì, 24 agosto 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Fondi pensione. Con ddl concorrenza si va in anticipo
Pubblicato il 04-08-2017


pensionatoOra che il Ddl Concorrenza è diventato legge ci sono importanti novità sul piano delle pensioni. La prima è quella che riguarda la flessibilità nel versamento del Tfr. Finora il conferimento del Tfr ai fondi pensione era del 100% in caso di assenso, ma d’ora in poi i contratti e gli accordi collettivi, anche aziendali “possono anche stabilire la percentuale minima di Tfr maturando da destinare a previdenza complementare. In assenza di tale indicazione il conferimento è totale”, la percentuale quindi verrà stabilita e quindi variata.
L’altra novità riguarda invece la possibilità di andare in pensione in anticipo con i fondi pensione per determinate categorie di lavoratori e, soprattutto, per i disoccupati di lungo periodo. Fino ad ora occorreva una disoccupazione da almeno quarantotto mesi ora invece ne basteranno ventiquattro (sempre a patto che non manchino più di cinque anni al raggiungimento dei requisiti per la pensione di vecchiaia). Un’importante apertura al riscatto del montante o alla maturazione della rendita per coloro che si dovessero trovare in età avanzata a dover affrontare situazioni di difficoltà.

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento