giovedì, 24 agosto 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Le divagazioni dell’anima. “Corpo bifronte” tra ingegno e tecnicismo
Pubblicato il 01-08-2017


rondello copertinaFresco di stampa un piccolo libro edito da Aletti editore e scritto da Salvatore Rondello, economista e da anni collaboratore dell’Avanti!. “Corpo bifronte e altre divagazioni”. Ma in questa sua composizione Rondello non parla di numeri, di scenari economici o di prospettive di crescita più o meno positive suffragate da fatti e accadimenti e seguite in da attente analisi, bensì si occupa di sonetti. Piccole composizioni, di poche righe, che seguono regole ben precise. Rondello ricorre infatti all’acrostico come strumento di scrittura. Un sistema di composizione poetica in cui le lettere iniziali di ciascun verso formano un nome o una frase. Infatti ogni lettera del titolo rappresenta la prima lettera di ogni riga.

La prefazione è a cura di Simona Cigliana che analizza in profondità lo stile dell’Autore: “Il metro, la rima, l’artificio linguistico, il tecnicismo esasperato, persino il ricorso ai virtuosismi astrusi dell’enigmistica, costituiscono una sfida per il senso, e la lotta contro il limite che ne scaturisce fa sì che il poeta, cercando la libertà costretto in una gabbia, sia obbligato a potenziare sia l’invenzione che l’ingegno”.

Un libro che però è anche divertimento: giocare con le parole per metterne alla prova le virtù è tecnica praticata sin da epoche antichissime, in funzione mnemonica e magica.

Gli acrostici di Rondello, scrive ancora Simona Cigliana nella prefazione, “non sono concepiti per occultare segreti bensì, invece, per rivelarli: per esprimere intuizioni e per organizzarle in una forma adeguata. In Rondello, la coercizione della norma e l’artificiosità della regola hanno l’effetto di far evaporare l’inessenziale, di intensificare lo spunto tematico, consegnandoci, dell’idea iniziale, una sorta di distillato gnomico e concettuale”.

Tanti i temi trattati dall’Autore. Dai più alti e austeri a quelli più comuni e quotidiani, ognuno condensati in poche righe con sapiente artificio letterario. “Ne risulta una plaquette di miniature poetiche animate da un senso di intrinseca e personale necessità, piene di senso ma non per questo severe, ricche piuttosto di una candida ponderatezza, di una loro tenue gravità”.

rondello dentroRondello è nato Trapani, ma vive lavora a Roma. Studioso di problematiche sociali economiche e politiche con particolare attenzione a quelle del credito, del walfare e del mercato del lavoro. Ha organizzato diversi dibattiti culturali. Insomma un interesse culturale a tutto campo che ora spazia anche alla poesia.

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento