giovedì, 22 novembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Luciano Masolini:
Un manuale per l’esperanto
Pubblicato il 03-08-2017


Uno dei migliori manuali divulgativi sulla lingua esperanto prodotti in questi ultimi tempi è sicuramente quello di Pedro Aguilar Sola. L’accurato libro, intitolato “Corso intensivo di esperanto per allievi e autodidatti”, già pubblicato nel 2014 dal meritorio marchio della Federazione Esperantista Italiana (che si sta accingendo a fine mese ad Heraclea, in provincia di Matera, ai lavori del suo 84esimo Congresso nazionale. Tanti auguroni!), è stato riproposto con successo nell’aprile dello scorso anno nella sua seconda edizione, riveduta e pure accresciuta di oltre venti pagine. Appositamente concepito per andare incontro a quanti vogliono apprendere tale lingua, anche senza il supporto dell’ insegnante, questo corso è davvero molto efficace. Il testo si compone di quindici capitoli. Ognuno di essi contiene le note grammaticali, seguite da utili esercizi e vari dialoghi con annessa chiave. In appendice è riportato un vocabolarietto di base esperanto-italiano. Trattasi di un manuale con il quale l’autodidatta (e non solo) si troverà veramente facilitato e ottimamente guidato.

Ricorrendo proprio in questo 2017 l’anniversario della morte (Varsavia, 14 aprile 1917) di Lazzaro Ludovico Zamenhof, il medico oculista che nel 1887 creò con non poca bravura tale lingua, le lezioni contenute nell’agile e ben mirato corso possono essere, quindi, sicuramente una buona occasione per conoscere più da vicino questo suo bel progetto da cui derivò, appunto, quella facile lingua dagli infiniti simbolici ponti. Una neutrale lingua che, per le sue peculiari caratteristiche, trovò diversi ammiratori anche nel mondo socialista.

Luciano Masolini

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento