sabato, 17 novembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Terremoto Centro Italia. Nencini: “Colmare ritardi”
Pubblicato il 24-08-2017


Terremoto AmatriceUn anno dopo la tragedia del terremoto che ha colpito il Centro Italia, le istituzioni si ritrovano ad Amatrice. Paolo Gentiloni, insieme a sua moglie Emanuela Mauro, ha partecipato alla messa in suffragio delle 239 vittime del terremoto. Con lui anche il commissario alla ricostruzione Vasco Errani, il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli e il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. Presente anche il sindaco di Roma, Virginia Raggi. Il rito è stato presieduto dal vescovo di Rieti Domenico Pompili che ha affermato: “Ricostruire è possibile” se si evitano “frasi fatte” del tipo “ricostruiremo com’era, dov’era”. Monsignor Pompili ha poi proseguito: “Per risollevarsi dalla tragedia del terremoto occorre l’impegno di tutti. Per rinascere non basteranno eroi solitari. Anzi, a dirla tutta, una comunità senza eroi è una comunità eroica. E’ la fuga dalla propria quota di impegno, infatti che lascia le macerie dove sono; impedisce di ritornare; abbandona i più. Qui non si tratta di attribuire colpe a qualcuno o distribuire medaglie a qualcun altro, ma di fare quello che ci spetta”. Il Vescovo è convinto che “Amatrice rinascerà ma “è bene che conservi perfino le ferite, perché da quelle le future generazioni apprenderanno che la città, più che dalle sue mura e dalle sue vie, è fatta dall’ingegno e dalla passione di chi la edifica”.
Sulla necessità di ricostruire quei Paesi che hanno pagato con la tragedia del terremoto è intervenuto anche il segretario del Psi, Riccardo Nencini.
“A un anno dalla terribile tragedia che ha colpito il centro Italia. Ricordare le vittime rimboccandosi le maniche e colmando i ritardi. Poi un piano contro l’abusivismo e obbligo, a partire dagli edifici pubblici e dalle nuove abitazioni, del certificato di fabbricato”. È quanto ha dichiarato il vice ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Riccardo Nencini, a un anno dal terremoto che ha interessato il centro Italia il 24 agosto scorso.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento