martedì, 21 novembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Atto-Ri-Tratto, l’arte del ritratto e laboratori teatrali gratuiti per tutti
Pubblicato il 19-09-2017


Una mostra-spettacolo per scoprire un lato inedito del grande scenografo Luciano Damiani: quello di disegnatore di ritratti. Ma anche ritratti al pubblico e laboratori teatrali per tutti. Il tutto gratuito.

damianiL’Associazione Teatro di Documenti, fondata da Luciano Damiani, Luca Ronconi e Giuseppe Sinopoli, con sede nello splendido Teatro di Documenti creato dal genio di Luciano Damiani, lo “scenografo rivoluzionario”, celebra i dieci anni dalla scomparsa del grande artista.
Molte le iniziative che hanno raccolto la partecipazione di enti quali Teatri di Roma (con una serata di inaugurazione delle celebrazioni in aprile e l’esposizione del celebre Velo del Giardino dei Ciliegi il prossimo autunno), Teatro alla Scala di Milano (con la ripresa a giugno de Il Ratto dal Serraglio con scene e costumi di Damiani), Comune di Roma (con il presente progetto Atto-Ri-Tratto declinato a luglio sul linguaggio musicale ed ora sull’arte visiva e il teatro), Accademia di Belle Arti di Roma (con la mostra Frammenti di Sipari a novembre), Comune di Milano (con una mostra a Palazzo Reale), e poi incontri e pubblicazioni di libri sulla figura e l’opera dell’artista.

Il progetto Atto-Ri-Tratto, che l’Amministrazione Comunale ha scelto di inserire nelle manifestazioni dell’Estate Romana 2017, verrà completato dal 20 al 30 settembre con un programma che si svolgerà interamente presso il Teatro di Documenti a Testaccio.
La mostra Atto-Ri-Tratto, che anticipa quella che si terrà all’ABA di Roma dei bozzetti di scene e costumi che illustrano l’intero processo artistico di Damiani dagli esordi come scenografo costumista fino alla creazione del Teatro di Documenti, farà conoscere al pubblico opere inedite e mai esposte prima: i disegni di volti dei personaggi degli spettacoli da rappresentare e i ritratti degli attori che li avrebbero impersonati. Si tratta di documenti straordinari sia per la notevole qualità tecnico-artistica delle opere, sia perché documentano il metodo di lavoro di Damiani che, con il linguaggio iconografico, riusciva a dare una chiara impostazione critica ai personaggi e fornire suggestioni agli attori. In questi materiali è evidente come l’istinto del disegnatore-pittore si consolidi sulla fermezza dell’artista di teatro che deve fare i conti con la realtà del teatro. Per Damiani i bozzetti, i disegni, perfino le tavole tecniche sono strumenti di lavoro ma sono anche, sempre, opere che si fanno ammirare per la loro bellezza, e per una coerenza logico-formale rigorosissima. Tutto rientra, anche il minimo dettaglio, in una visione lucida e completa dello spettacolo.
La mostra è aperta tutti i giorni e il pubblico potrà partecipare ad una visita-spettacolo tra teatro e musica accompagnato da attori, cantanti e musicisti che daranno voce e vita ai volti disegnati.

Ad accogliere il pubblico all’esterno del teatro, i visitatori troveranno artisti e fotografi e potranno, a loro volta, mettersi in posa e farsi fare il ritratto, anche in costume.

Ogni sera verranno offerti laboratori per attori gratuiti aperti a tutti, rivolti sia a chi ha qualche esperienza sia a chi non ha mai recitato, e perché no? anche a quei visitatori della mostra che vogliano mettersi alla prova. Gli interessati possono partecipare anche a tutta la serie di incontri.

Per sondare il talento dei più piccoli, nei pomeriggi di giovedì 21, martedì 26, mercoledì 27 e giovedì 28, sono fissati dei laboratori teatrali per bambini in forma di teatro-gioco, che prendono spunto da una favola in musica, L’amore delle tre melarance, tra osservazione e immaginazione a partire dai bozzetti di Damiani progettati per quest’opera.

Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso libero.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento