lunedì, 20 novembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

L’Italia di Pablo Picasso in mostra alle Scuderie del Quirinale
Pubblicato il 21-09-2017


mostra picasso romaFebbraio 1917 infuria la Grande Guerra e il trentaseienne Pablo Picasso arriva per la prima volta in Italia al seguito del suo amico Jean Cocteau.
I due in tour principalmente tra Roma e Napoli che diverranno le mete delle quali Picasso rimarrà impressionato. Il viaggio è di lavoro, l’artista infatti era all’epoca impegnato nel preparare i costumi e le scene per i Ballets Russes di Diaghilev, collaborazione teatrale che lo portò a conoscere Olga Khokhlova che divenne poi sua musa e moglie.

Per celebrare i cento anni da quel soggiorno le Scuderie del Quirinale a Roma celebrano dal 22 settembre al 21 gennaio 2018, il Maestro spagnolo con una mostra dal titolo “Picasso. Tra cubismo e classicismo 1915-1925”. Ma non è l’unica retrospettiva dedicata al genio spagnolo prevista in Italia quest’autunno.

Cento anni sono passati dalla prima volta di Picasso in Italia che vengono raccontati in poco più di cento opere esposte, “un lavoro di selezione importante iniziato nel 2015”, sottolinea Mario De Simoni, Presidente e AD di Ales coproduttrice della mostra con MondoMostre Skira (e Gallerie Nazionali di Arte Antica).

Picasso a tutto tondo, non solo cubismo, nei due piani delle sale delle Scuderie del Quirinale si sviluppa tutta la sua arte in diverse forme: dipinti, disegni, gouache, acquerelli, bozzetti. Non mancano, nel salone centrale gli abiti di scena del Ballets Russes.

Tra le opere è possibile ammirare, il “Ritratto di Olga in poltrona” (1918), “Arlecchino (Léonide Massine)” (1917), “Natura morta con chitarra, bottiglia, frutta, piatto e bicchiere su tavolo” (1919), “Due donne che corrono sulla spiaggia (La corsa)” (1922), “Il flauto di Pan” (1923), “Saltimbanco seduto con braccia conserte” (1923), “Arlecchino con Specchio” (1923), “Paulo come Arlecchino” (1924), “Paulo come Pierrot” (1925).

Sara Pasquot

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento