venerdì, 24 novembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

L. Elettorale. Fiano: giovedì arriva il nuovo testo
Pubblicato il 19-09-2017


fianoDopo il no della presidente Laura Boldrini al ‘lodo Brunetta’ che avrebbe consentito di superare l’impasse sulle norme elettorali per il Trentino e, quindi, proseguire i lavori sul ‘Tedeschellum’, il Pd ha annunciato nell’ufficio di presidenza della commissione Affari costituzionali della Camera che presenterà giovedì un nuovo testo base, il cosiddetto ‘Rosatellum bis’. Ovvero un sistema che riprende il Mattarellum ma con importanti modifiche: il nuovo sistema che sarà al centro della proposta avrà una parte importante di proporzionale con listini piccoli, e una parte di collegi uninominali.

Il relatore, Emanuele Fiano, ha quindi annunciato che giovedì depositerà in commissione un testo base che riprenderà le nuove norme elettorali valide per il Trentino, ovvero 231 collegi, così come prevede l’emendamento votato dall’aula a giugno con scrutinio segreto e che decretò la fine del patto a quattro sul proporzionale alla tedesca.

Il capogruppo Pd in commissione e relatore, Emanuele Fiano, ha spiegato che dopo che è stata bocciata la possibilità della norma transitoria, per “motivi politici” non presenterà come testo base il testo rinviato a giugno dall’aula in Commissione, ovvero il Tedeschellum. Bensì un nuovo testo che sarà “conforme” all’emendamento Biancofiore, che fissa in 231 i collegi in tutto il territorio nazionale. Fiano, parlando con i giornalisti a margine dei lavori dell’ufficio di presidenza della commissione Affari costituzionali della Camera, ha precisato di aver annunciato che presenterà “un testo che non sarà il tedesco e che non potrà che tenere conto dei 231 collegi, ovviamente cercando il coinvolgimento di tutti i gruppi, non ho invece mai citato il Rosatellum”.

Infine Fiano ha aggiunto che è sua intenzione fare un giro di incontri con i diversi gruppi parlamentari prima della presentazione del nuovo testo base della legge. “Chiederò – ha spiegato Fiano – la possibilità di incontrare e ascoltare tutti i gruppi prima di giovedì”.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento