lunedì, 25 settembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Migranti, Gentiloni:
i risultati si vedono ma…
Pubblicato il 08-09-2017


Immigrati/Migranti, Gentiloni: Ue troppo lenta, serve politica comuneIl presidente del Consiglio Paolo Gentiloni ha incontrato oggi a Lubiana il primo ministro sloveno Miro Cerar, discutendo in una conferenza stampa in merito alla problematica dei flussi migratori e delle disposizioni date dall’Unione Europea. Gentiloni ha affrontato ufficialmente il problema dell’importanza da dare alle decisioni prese dalla Corte europea e del rispetto di esse da parte di tutti i paesi membri.

La Corte ieri si era espressamente pronunciata contro il modus operandi portato avanti dall’Ungheria e dalla Slovacchia e Gentiloni ha oggi sottolineato vivamente il fatto che tutti i Paesi dell’Unione Europea si debbano impegnare apertamente, come stanno già facendo l’Italia e la Slovenia.

I risultati ci sono e sono tangibili, ma non bisogna mettere un freno adesso, occorre proseguire in questa direzione, modificando il metodo di lavoro di alcuni paesi e rispettando il tanto ostentato ed elogiato principio di solidarietà, alla base delle decisioni prese dalla Corte e confermato anche negli ultimi giorni.

Il Premier ha poi concluso il suo discorso facendo riferimento agli accordi di Dublino e lanciando un ultimo monito a tutta l’Europa: «C’è un grande lavoro da fare sulla revisione degli accordi di Dublino. […] Quando l’Unione Europea prende decisioni devono essere rispettate. Lo fa l’Italia, lo fa la Slovenia, lo facciano tutti i Paesi».

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento