lunedì, 20 novembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Antonio Ciuna:
Il ponte sullo stretto
anche per rilanciare il turismo
Pubblicato il 12-09-2017


Gentile Direttore Mauro Del Bue,
E’ incomprensibile che le forze politiche del Centro Sinistra e della Sinistra Italiana, pur in presenza delle prossime elezioni politiche in Sicilia, continuano a contrastarsi e a danneggiarsi vicendevolmente pur essendo coscienti che la loro mancata coesione renderà difficile per non dire del tutto impossibile, l’affermazione politica del Centro Sinistra per potere governare in futuro la regione stessa.
I programmi economici e politici già stilati e che verranno bandizzati prossimamente in Sicilia da tutte le forze politiche nazionali, nel loro insieme sono sempre interessanti e allettanti perché,come per il passato,vengono sempre ripetute le stesse promesse fatte nelle precedenti campagne elettorali: maggiori investimenti in opere pubbliche,realizzare importanti infrastrutture, sviluppo dei trasporti e dei commerci,meno tasse,più sussidi alle famiglie in difficoltà, riforma della giustizia e della burocrazia. Ma dopo, a fine di ogni legislatura,con amarezza si constata che il governo regionale, pro tempore, non ha realizzato alcuno degli obbiettivi importanti tanto declamati in campagna elettorale.

Com’era nelle previsioni risulta quanto mai deludente il programma politico dei populisti. L’assurda ostinazione di volersi opporre con ogni mezzo a realizzare nel nostro Paese qualsiasi innovazione tecnologica per velocizzare i trasporti con la TAV e nel realizzare le grandi,importanti e strategiche infrastrutture,significa relegare il Paese ad una economia asfittica che non potrà mai avere un importante futuro economico nel contesto internazionale. Inoltre il volersi opporre con la forza perché non vengano realizzate le opere infrastrutturali, peraltro già approvate dal Parlamento, significa che la forza politica populista che ricorre alla violenza non ha alcun rispetto del democrazia.Il percorso politico dei populisti sia al proprio interno sia a confronto con le altre forze politiche è da definirsi autoritario

Da sempre si è affermato che l’Italia per il limitato potenziale economico, priva di materie prime e per la povertà del sottosuolo,ha saputo creare nel tempo,grazie alla genialità del suo popolo, una importante ricchezza nazionale attraverso la realizzazione di valide industrie di trasformazioni di prodotti finiti e commerciali e per l’immenso patrimonio culturale che il suo territorio possiede con le varie opere d’arte e nella pittura e nella scultura e nei suoi monumenti, nei suoi musei.
E’ di recente la attestazione da parte del Ministero della Cultura e del Turismo, Dario Franceschini che il Turismo quest’anno si è sviluppato di molto nel nostro Paese ed in particolare modo nelle regioni del Nord nonché in Sicilia.

E’ chiaro che il Turismo rappresenta una importante risorsa per il nostro Paese ed in particolar modo per la Sicilia e per la Calabria, le quali prive di importanti industrie e con economie povere e con un alto tasso di disoccupazione non potranno mai avere nessun importante sviluppo se non nel Turismo.

Per potere incrementare ulteriormente l’importante risorsa del Turismo è indispensabile eliminare quanto prima il “nodo scorsoio” che affligge da sempre il traffico sullo Stretto, in atto quanto mai precario e lento, realizzando la grande infrastruttura dell’attraversamento stabile e stradale e ferroviario, peraltro opera già appaltata dal Governo e successivamente annullata dal successivo Governo per motivi politici . Comunque tale annullamento comporterà un peso finanziario abbastanza cospicuo per le Casse dello Stato che si aggira sul miliardo di euro per risarcimento danni alla controparte.

Antonio Ciuna

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento