venerdì, 20 aprile 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Radicali. Nencini: Opportunità per lista laico-riformista
Pubblicato il 31-10-2017


bonino-emma

Il Rosatellum è stato fatto “come il vestito di Coco Chanel per il chi c’è c’è e chi non c’è non c’è”, quindi visto l’alto numero di firme da raccogliere “andare da soli non ci è permesso”. Lo ha detto Emma Bonino, al congresso radicale aggiungendo anche un invito a “esplorare” due possibilità in vista delle politiche: un’intesa con il Pd ma, avverte, “non siamo in svendita nè in vendita, l’idea del Re sole e le costellazioni, caro segretario Pd, non fa per noi”.

“Si apre – è il commento del segretario del Psi, Riccardo Nencini – l’opportunità di costruire una lista laico-riformista che renda il centro sinistra italiano competitivo e vincente alle prossime elezioni politiche”. Per Nencini “il minimo comun denominatore deve essere l’Europa, deve essere la lotta al bisogno, devono essere i diritti civili”. “Una lista forte di storie che hanno reso l’Italia più libera è più civile. I socialisti – ha concluso Nencini – colgono volentieri l’appello lanciato da Emma Bonino”.

Una risposta positiva all’appello di Emma Bonino è arrivato anche dal leader dei Verdi  Angelo Bonelli: “Le preoccupazioni che Emma Bonino ha espresso oggi al congresso dei Radicali Italiani sono anche le nostre. Come Verdi – ha detto Bonelli – ribadiamo la disponibilità ad esplorare insieme un percorso che possa dare agli italiani una proposta politica, non a scadenza e che prosegua in un progetto anche dopo le elezioni, di una lista europea, ecologista, dei diritti e della democrazia per elevare il dibattito, la proposta e i programmi al di fuori delle miserie e dei particolarismi che hanno occupato lo scenario politico e l’informazione. Il tema dell’Europa è fondamentale, lo diciamo da ecologisti. Perché è necessario vincere insieme le sfide globali per immaginare e creare un futuro sostenibile che possa preparare le nuove generazioni a un progetto che dia più diritti e più democrazia. Questa è quindi una occasione importante e irripetibile – prosegue il leader dei Verdi – e per questo propongo ai Radicali, a Campo Progressista e tutti coloro che condividono questi temi d’incontrarci per verificare le condizioni di un’azione comune e per dare all’Italia una proposta politica innovativa, moderna, popolare e all’altezza della sfida che abbiamo di fronte: Europa, ecologia e diritti”.

Una opportunità che per il sottosegretario agli Esteri, Benedetto Della Vedova, promotore di Forza Europa, il Pd vede cogliere: “Una lista europeista, liberale, radicale, riformatrice, per partecipare a sfida vera, anche in coalizione. Pd colga disponibilita’ Bonino”, scrive su Twitter.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi siria UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento