lunedì, 18 giugno 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Catalogna, il presidente Puigdemont evita la tensione
Pubblicato il 10-10-2017


 pui catalogna“Sono qui dopo il risultato del referendum del primo ottobre per spiegare le conseguenze politiche che ne derivano. La Catalogna è un affare europeo. È un momento critico e serio e dobbiamo prenderci le nostre responsabilità per eliminare la tensione e non incrementarla”. Lo ha detto il presidente catalano Carles Puigdemont nel suo intervento al parlamento di Barcellona che ha però voluto precisare che con il referendum del 1 ottobre la popolazione catalana ha detto ciò che vuole.
L’atteso discorso è iniziato con un’ora di ritardo per le divergenze interne, soprattutto dovuto a divisioni nel fronte indipendentista. Lo scrivono i media spagnoli, secondo cui il presidente catalano si sarebbe riunito con le varie anime sovraniste del ‘Parlament’ negli uffici del gruppo di ‘Junts pel Si’. In particolare, Puigdemont avrebbe deciso di posporre gli effetti della dichiarazione di indipendenza, ottenendo l’appoggio dei moderati di PDCat, mentre la Cup, Candidatura di Unità Popolare, partito fortemente filo indipendentista, sarebbe contraria. “È evidente che non tutti siamo d’accordo, ma l’unica forma di progredire è pace e democrazia, quindi rispetto l’opinione altrui”, ha detto ancora il governatore della Catalogna, Carles Puigdemont, nel suo intervento al Parlamento locale.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi siria UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento