lunedì, 23 luglio 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Ok al Dl fiscale: dalla rottamazione cartelle ad Alitalia
Pubblicato il 13-10-2017


cartella esattoriale

Il Consiglio dei Ministri ha varato il decreto fiscale  con parte delle coperture della prossima manovra. La seduta del Cdm è durata poco più di un’ora e dopo, non c’è stata la consueta conferenza stampa. Durante i lavori del CdM non si è parlato di Golden Power, ma, se ne parlerà ad una prossima riunione. Nel decreto fiscale, a quanto si apprende da fonti di governo, è stata inserita una norma anti-scalate.

Le principali misure inserite nella bozza del decreto legge fiscale vanno dalla rottamazione bis  delle cartelle fiscali, al rifinanziamento delle missioni internazionali, alla costituzione del ‘Fondo imprese Sud’, al Fondo di Garanzia per le Piccole e medie imprese ed alla proroga del prestito ponte per Alitalia.

Per le cartelle fiscali, oggetto della misura sono i carichi affidati al 30 settembre 2017. Il pagamento delle somme dovute può essere effettuato in un massimo di cinque rate, da pagare a luglio, settembre, ottobre, novembre 2018 e a febbraio 2019. La richiesta di adesione va presentata entro il 15 maggio 2018. Il termine per regolarizzare il pagamento di rate saltate è fissato al 30 novembre 2017.

Vengono rifinanziate le missioni internazionali all’estero ed individuate nuove risorse per la rideterminazione del piano di assunzioni straordinarie di tutte le forze di polizia. Gli incarichi a generali ed ammiragli potranno durare al massimo tre anni e non potranno essere rinnovati o prorogati.

Per attuare gli accordi in materia di immigrazione, è previsto l’invio all’estero di personale appartenente alla carriera prefettizia. Oneri previsti: 1 milione l’anno per il triennio 2018-2020. Al fine di sostenere il tessuto economico-produttivo di Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia, è stato istituito un Fondo, denominato ‘Fondo imprese Sud’ a sostegno della crescita dimensionale delle piccole e medie imprese. Dotazione iniziale pari a 150 milioni di euro.

La dotazione del Fondo di Garanzia per le piccole e medie imprese è incrementata di 350 milioni per il 2017 e di 200 milioni per il 2018. Prevista la proroga della restituzione del finanziamento ad Alitalia e la costituzione del fondo imprese in crisi tra cui rientrerebbe l’ILVA. Per l’alluvione di Livorno, sono sospesi i termini dei versamenti e adempimenti tributari nei confronti delle persone fisiche residenti ed alle imprese che hanno la sede legale a Livorno e negli altri Comuni colpiti dall’alluvione del 9 e 10 settembre. I versamenti vanno effettuati entro il 16 ottobre 2018.

Nuove risorse per la bonifica e il rilancio di Bagnoli a Napoli (164 milioni per il 2017) e per la rigenerazione urbana di Matera (3 milioni). Arrivano 32,5 milioni di risorse: 9 milioni al Bambino Gesù; 11 milioni alla Fondazione Irccs Santa Lucia; 12,5 milioni al Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica.

Il ministro per i rapporti con il Parlamento, Anna Finocchiaro, al termine del Consiglio, ha annunciato: “Il provvedimento è stato approvato salvo intese. Tra le misure previste nel decreto fiscale è stata inserita anche una norma antiscorrerie contro le scalate ostili. La misura è ancora in via di definizione”. Della misura anti scalate ne ha parlato più volte il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda che avrebbe voluto introdurla fin dalla Legge sulla concorrenza con emendamento. Ma l’operazione saltò all’ultimo momento. All’epoca Calenda assicurò: “È pronta, deve trovare il veicolo giusto”. La norma contro le scorrerie prevede che, una volta superata una determinata soglia azionaria, l’investitore debba inviare una lettera di intenti in cui chiarisce gli obiettivi, così da evitare scalate opache. L’Esecutivo aveva posto la necessità di un provvedimento in materia dopo la scalata di Vivendi a Mediaset.

Il decreto fiscale è una prima parte della manovra 2018 ed accompagna la legge di bilancio che sarà in discussione lunedì prossimo in Parlamento.

Salvatore Rondello

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi siria UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento