martedì, 12 dicembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Andrea Zirilli:
Corsi e ricorsi storici
Pubblicato il 06-11-2017


Corsi e ricorsi storici. Chi ricorda il nubifragio di ottobre 2011 a Roma? E le nevicate del febbraio 2012? E il nubifragio di novembre di 3 anni fa? E la pioggia di domenica? Nel 2011 e 2012 primo cittadino era Gianni Alemanno, 3 anni fa Ignazio Marino, ieri Virginia Raggi, esponenti di tre schieramenti differenti ma sottoposti alle stesse ondate di critiche, perché ancora una volta la città, soprattutto nella periferia, non ha retto.
Sono responsabilità che non sono certo dell’attuale Sindaco, come non erano di Alemanno e Marino, ma queste situazioni di “fenomeni eccezionali” possono capitare e non possiamo permetterci che la capitale d’Italia collassi.

Non si può navigare a vista ma nelle azioni di Governo serve sempre pianificazione e lungimiranza.
L’obiettivo che si vuole perseguire è il principio della pianificazione. L’obiettivo non è un numero, ma come in un gioco a livelli, è il salto al livello successivo. Una volta stabilito, sarà possibile costruire la strategia che ci porterà a raggiungerlo.

Da cittadino dico che proprio perchè negli ultimi anni, situazioni di questo tipo si sono ripetute di continuo, non mi sembra che siano stati adottati adeguati provvedimenti per impedire il verificarsi di disagi e danni. Il problema di questa città è la manutenzione delle strade, dei tombini e dei canali di scarico. Questo deve essere l’obiettivo. Sun Tzu nell’Arte della Guerra diceva: “Una strategia profonda e lungimirante consente ampie valutazioni, così che si vince prima ancora di dare battaglia. La mancanza di strategia conduce sicuramente al disastro. Perciò è detto che i vittoriosi prima vincono e poi danno battaglia, mentre i perdenti prima danno battaglia e poi cercano il modo per vincere”.

Andrea Zirilli
Roma

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento