lunedì, 20 agosto 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Da “Cartabianca” danno al Psi
Pubblicato il 23-11-2017


Non ti invitano ai talk show e srotolano tappeti rossi a chi non ha un partito. Una manciata di secondi ai Tg ma con moderazione, non sia mai. Cancellate battaglie di civiltà e libertà partorite nelle piazze e in Parlamento, elenco lungo, troppo lungo, non c’è spazio qui.

Bene. Anzi male, molto male, perché poi ti prendono anche in giro con perle di falsità che la TV pubblica non dovrebbe proprio tollerare. Servizio sui partiti. Un giornalista (?) raggiunge l’immobile dove si trova la sede PSI. Il giornalista (?), anziché salire al piano della sede socialista e suonare alla porta d’ingresso, monta un servizio, arbitrario e, quel che è peggio, bugiardo, che lascia intendere come quella sede sia di fatto un antro disabitato. Là dentro c’è il mio ufficio, ci sono uffici dei Parlamentari, c’è la redazione dell’Avanti! – quello vero, non quello di Lavitola – ci sono le stanze di MondOperaio e della Fondazione Socialismo, ci sono persone in carne e ossa che lavorano, c’è una telefonista, un archivio, una libreria storica, una sala riunioni, perfino tre bagni, tutti funzionanti.

La sede è aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 19.00. Ne paghiamo l’affitto coi fondi del tesseramento. Domando: perché quel giornalista (?) non ha verificato? Bastava suonare il campanello e salire. E’ sulla sinistra della porta. Sia cialtroneria, dolo o che altro, quel signore ha rovesciato la verità. E ci ha procurato un danno. Intanto fioccano le interrogazioni parlamentari. Ora vediamo che succede. Ma non può finire a tarallucci e vino. Il Psi ha risposto al servizio di #cartabianca con un video che dimostra come si sia distorta la realtà.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. Carissimo Segretario, perché non agire attraverso vie legali?
    Tutta la mia solidarietà al Partito e ai compagni che lavorano in sede, offesi da questo schifo di “informazione”.
    Cordiali saluti, Mario.

Lascia un commento